Microsoft guadagna terreno nell’area dello storage

La quota di mercato di Windows nei dispositivi Network Attached Storage raggiunge il 41 % nel primo trimestre, registrando così una crescita dell’8 % rispetto all’ultimo quarto del 2002.

8 Luglio 2003 Lo storage di Microsoft cresce nel primo trimestre dell'anno. Secondo i dati rilasciati dalla società di ricerche Idc, la Casa di Redmond avrebbe infatti raggiunto una quota di mercato pari al 41 % per quanto riguarda l'integrazione del sistema operativo Windows nei dispositivi per il Network Attached Storage di Dell Computer.

Gli analisti sottolineano tuttavia che i dispositivi Nas Windows-powered tendono ad essere macchine low-end; nel 2002, le apparecchiature integranti il sistema dell'azienda di Bill Gates hanno rappresentato il 32 % di tutte le unità Nas distribuite (ossia i dispositivi di storage che si connettono ad altre unità attraverso una lan, tipicamente un network Ethernet), ma solo il 12 % del fatturato Nas globale, ammontante a 1,49 miliardi di dollari. Nel settore, secondo quanto comunicato da Idc, sono molto attive anche aziende come Snap Appliance e Network Appliance, che propongono apparecchiature Nas con sistemi operativi differenti da Windows. I buoni risultati di Microsoft in questo segmento di mercato sono certamente da ricondursi anche all'adozione di dispositivi Nas Windows-based da parte di aziende di varie dimensioni.

La tecnologia Nas viene spesso utilizzata da compagnie di piccole dimensioni o da gruppi di lavoro all'interno di grandi organizzazioni; nel primo quarto del 2003, le vendite di apparecchiature basate su tale tecnologia hanno contato per l'11 % sull'ammontare di 3,2 miliardi di dollari spesi in sistemi di storage su disco esterno. Gli equipaggiamenti Storage Area Network (San), ossia i dispositivi di storage comunemente connessi a computer server attraverso il protocollo Fibre Channel, hanno contato per il 47 % della spesa totale, a fronte del 42 % rappresentato dai dispositivi direct-attached, connessi a un unico server.

Già da tempo Microsoft si sta impegnando attivamente per raggiungere una posizione di rilievo all'interno di un mercato per l'azienda fino ad oggi inesplorato; a tal fine, un passo importante è rappresentato dall'accordo recentemente stipulato con Emc, che ha accettato di integrare Windows in un proprio prodotto Nas di fascia bassa.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here