Microsoft e Hp a capo di un progetto percrearei uno standard pe rla conversione delle immagini Web

Si chiama Vml (Vector Markup Languages) e costituisce un ulteriore sforzo in direzione di un sempre più diffuso utilizzo delle immagini reperibili sul Web all’interno delle tradizionali applicazioni desktop. Microsoft e Hewlett-Packard, appoggia

Si chiama Vml (Vector Markup Languages) e costituisce un ulteriore sforzo
in direzione di un sempre più diffuso utilizzo delle immagini reperibili
sul Web all'interno delle tradizionali applicazioni desktop. Microsoft e
Hewlett-Packard, appoggiate da altri vendor come Autodesk, Macromedia e
Visio, hanno così sottoposto al giudizio del World Wide Web Consortium
(W3C) un'accurata documentazione contenente le specifiche di un formato, il
Vml appunto, che dovrebbe permettere la gestione delle immagini Web come
semplici vettori grafici, velocizzando e migliorando l'editing e il
download dei documenti dalla Rete al desktop. Il linguaggio ovvierà, di
conseguenza, al limitato supporto oggi garantito dai formati Gif e Jpeg
alle immagini di tipo raster e, inoltre, grazie al fatto di essere basato
su istruzioni Xml (Extensible Markup Language), faciliterà l'interazione
delle stesse con documenti Html. Con l'annuncio del progetto, Microsoft ha
confermato l'integrazione del nuovo standard, una volta approvato, nella
prossime versioni di Office e di Internet Explorer.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here