Microsoft autorizza il jailbreak su Windows Phone

La società decide di approvare l’applicazione che consente di “sbloccare” i suoi dispositivi mobili Windows Phone 7.

Microsoft opta per una scelta diametralmente opposta a quella di Apple e decide, alla fine, di approvare l'applicazione che consente di "sbloccare" i suoi dispositivi mobili Windows Phone 7.
Gli autori del programma - ChevronWP7 -, Rafael Rivera, Chris Walsh e Long Zheng, hanno pubblicamente rivelato di essere in procinto di lanciare un nuovo servizio per lo sblocco dei terminali Windows Phone 7 che godrà della "benedizione" di Microsoft. Non lascia infatti spazio a equivoci la scritta che campeggia in home page sul sito degli sviluppatori:"In collaboration with Microsoft, we (the ChevronWP7 team) will be delivering on our goal to make Windows Phone development more accessible by providing an approved device unlocking solution for a small fee". In collaborazione, testualmente.

Se in un primo momento Microsoft aveva deciso di combattere ChevronWP7 richiedendone la rimozione dalle varie "pieghe" del web, lo strumento che sarà a breve pubblicato a questo indirizzo [http://labs.chevronwp7.com/] dovrebbe consentire a tutti di aprire i device Windows Phone 7 all'installazione di qualunque genere di programma.
L'operazione di jailbreaking, da sempre messa al bando da Apple, nel caso dei dispositivi mobili di Microsoft non sarà gratuita ma richiederà il versamento di un contributo agli sviluppatori di ChevronWP7.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here