Mercato tlc: per Idc la voce non va più di moda

Per la società di ricerca statunitense è arrivato il momento, per gli ex monopolisti del mercato telco dell’Europa Occidentale, di ripensare al proprio business.

Il fatturato derivante dai servizi di voce
tradizionali non rappresenta più un business promettente. A sentenziarlo è la
società di ricerca statunitense Idc che, in una recente indagine, ha messo sul
'chi vive' gli 'incumbent' - ex monopolisti del mercato delle telecomunicazioni
dell'Europa Occidentale - invitandoli a trasformare sé stessi in qualcosa di
diverso. Stando ai dati pubblicati nel rapporto intitolato, per l'appunto,
Western European Voice Telephony Services, 2000-2005, le tariffe per le
chiamate vocali sarebbero destinate a crollare più velocemente rispetto
all'aumento del traffico telefonico previsto nei prossimi anni. Si fa così
pressante, secondo la società di ricerca, la necessità, per le telco del Vecchio
continente, di individuare nuove modalità per far crescere il proprio fatturato
e generare profitti. E la risposta, in tal senso, potrebbe proprio arrivare
dalla banda larga e dai servizi alle imprese a essa
connessi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here