Mercato server worldwide: “andamento lento”

Stando a un’indagine Gartner Dataquest, ammontano a 4,4 i milioni di unità vendute in tutto il mondo nel corso del 2001, “solo” l’1,8% in più rispetto a dodici mesi fa

Stando ai dati preliminari di una ricerca
condotta da Gartner Dataquest, rispetto al 2000, il numero dei server venduti a
livello mondiale nel 2001 è cresciuto dell'1,8%, attestandosi a quota 4,4
milioni di unità.
Una crescita anemica che ha risentito in primis del
rallentamento globale dell'economia, e degli attacchi terroristici che, lo
scorso 11 settembre, hanno sconvolto gli Stati Uniti e prodotto un decremento
del 9,5%, portando a 1,7 i milioni di server venduti oltreoceano rispetto agli
1,9 del 2000.
A Compaq la leadership di mercato a livello
mondiale che, con un +23,3%, distanzia Dell Computer,
Ibm, Hp e Sun Microsystems,
rispettivamente al seguito con +16,1, +15, +9,7 e +5,8%.
Rispetto a un anno
fa, Compaq, Hp e Sun Microsystems hanno riportato decrementi nell'ordine
dei 4, 2,8 e 12,2 punti percentuali.
Diversa la situazione se si
guarda al mercato statunitense. Qui la pole position se l'aggiudica Dell con un
+23,4%, l'unica tra le prime cinque società ad aver fatto registrare, secondo
Gartner Dataquest, una crescita nel mercato server sia a livello nazionale, sia
a livello mondiale. 
Confermata, per il momento, la tendenza a
rimandare gli investimenti infrastrutturali riscontrata dalla società di ricerca
americana, in un'indagine svolta lo scorso novembre sul mercato server europeo.
A quanto pare, le aziende sono in attesa di vedere quale direzione prenderà il
mercato. Il dilemma, ancora una volta, si gioca tra il sistema open-source di
Linux e quello Microsoft.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here