Mercato pc: sempre meno margini

Crescita del 10% – secondo Gartner – in volumi, ma stabili i valori. Lenti gli Stati Uniti. Troppo presto per Vista.

In base ai dati rilasciati nella giornata di ieri da Gartner, nel corso
dell'intero 2006 il mercato mondiale di desktop, notebook e server X86 è
cresciuto del 10%, raggiungendo I 239,4 milioni di unità vendute.

Stabile invece il fatturato, attestato a 201,1 miliardi di dollari.
Uno scenario che secondo la società di analisi
non è destinato a significativi cambiamenti nel corso del 2007: in termini
unitari si parla di una crescita attesa del 9,9%, con un fatturato nell'ordine
dei 201,3 miliardi.


Lo scenario muta sensibilmente in base alle geografie.
Per gli Stati Uniti si parla di una crescita dell'1,2% per l'intero anno e addirittura di un calo del 3,2% nell'ultimo trimestre.
Le crescite significative si
registrano invece sui mercati emergenti, nei quali però la disponibilità di
spesa è sensibilmente più contenuta.


Le prospettive
per il nuovo anno non sembrano dunque particolarmente positive, anche se verso
la fine del 2007 si registreranno i primi picchi del mercato di sostituzione,
che però sembra al momento destinato a essere “cosa del 2008”.


Nella sostanza, i dati di Gartner confermano la persistenza
di una situazione di bassa marginalità, alla quale tuttavia qualcuno è riuscito
a reagire meglio di altri, come Hp, che ha messo a segno il sesto trimestre
consecutivo in attivo per quanto concerne proprio le attività sul mercato pc.



Nell'ultimo trimestre dell'anno, in particolare, la
società è riuscita ad accrescere la propria share, portandola al 17,4%, con un
incremento del 23,9% rispetto al pari periodo dell'anno precedente. La seconda
posizione spetta ancora a Dell, con una share del 13,9%, in calo dell'8,7%
rispetto al quarto trimestre del 2005, mentre in terza posizione c'è Lenovo con
il 7,1%, in crescita del 9,3%. +33,1% per Acer, che mette a segno le migliori
performance, posizionandosi in quarta posizione con una share del 6,8%. Il
quinto posto spetta a Toshiba, con un 3,1% di share e una crescita del 24,5%. Va
comunque precisato che Toshiba è presente su questo mercato esclusivamente con i
notebook.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here