Mercato notebook: ‘piccoli’ schermi crescono

Partiti da un’ampiezza di schermo di 14,5’’, ora gli Lcd per notebook non sembrano poter essere inferiori ai 16-17’’. Il trend, sempre di più, sembra sposare tecnologie trasportabili, efficienti e funzionali

5 novembre 2002 In un futuro non troppo lontano le vendite di notebook potrebbero superare definitivamente quelle dei desktop. Trasportabili, maneggevoli, leggeri, dal design accattivante, dotati di lettore Dvd per trasformarli anche in televisione 'da viaggio', e con la stessa potenza nei processori, dalla loro i portatili vanteranno ben presto anche display Lcd Tft dai 15'' in su. Tecnologie di cui Samsung Electric per primo assicura la disponibilità sul mercato a partire dal prossimo mese di gennaio, mentre Hitachi parla dei primi tre mesi del 2003. Entrambi i vendor si apprestano, infatti, a produrre Wxga Lcd Tft per notebook da 15,4'' e, nel caso di Samsung, anche da 17''. Dal canto suo, Philips si appresta a rispondere alla domanda crescente di notebook dotati di schermi sempre più grandi, producendo in massa Wxga Tft Lcd da 17,1'', dotati di una risoluzione pari a 1.440 x 900 pixel, da commercializzare sul mercato statunitense. Partiti dai 14,5'', ora i nuovi display a cristalli liquidi per notebook puntano decisamente verso i 16-17''. Una rotta che anche Sharp sembra intenzionata a seguire visto che, proprio recentemente, ha realizzato due prototipi di Liquid Crystal Display di fascia alta. Si tratta, rispettivamente di un Uxga Lcd Tft da 15'', con una risoluzione di 1.600 x 1.200 pixel, e un Sxga Tft Lcd da 16'', dotato di una risoluzione di 1.280 x 1.024 pixel e un angolo di visuale fino a 170°. Intanto, International Display Technology (Id Tech), joint venture fra la taiwanese Chi Mei Optoelectronics e la filiale giapponese di Ibm, ha prodotto un Qxga da 2.048 x 1.536 pixel, utilizzato da Nec sui suoi notebook Versa Pro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here