Mercato dei pc, l’Italia meglio dell’Europa

Nel quarto trimestre 2001 le vendite di personal computer in Europa sono calate del 9,8%, passando dai 10.800.600 pezzi consegnati nel pari periodo dell’anno precedente a 9.746.706.

Nel quarto trimestre 2001 le vendite di personal computer in Europa sono calate del 9,8%, passando dai 10.800.600 pezzi consegnati nel pari periodo dell'anno precedente a 9.746.706. A riferirlo è la società di analisi Context, che in un report recentemente pubblicato ha confermato Compaq al vertice del comparto con 1.372.034 pc consegnati, il 15% in meno sul dato del 2000. Alle sue spalle si colloca Dell, con 962.950 pezzi venduti e una crescita del 16%. Il terzo posto è, invece, di Fujitsu Siemens Computers, che con un decremento del 5%, ha distribuito 921.396 pc. Hewlett-Packard si mantiene al quarto posto, con 854.856 pc consegnati e una crescita del 9%. Nonostante un calo nelle vendite pari al 3%, Nec scalza Ibm dal quinto posto della graduatoria, facendola retrocedere al sesto. Un -32% limita, infatti, le consegne di Big Blue a 530.764 pc, mentre Acer, con una crescita del 5%, ne commercializza 474.737 e si conferma in settima posizione. Chiudono la graduatoria Toshiba e Apple, entrambe colpite da segno negativo. La prima registra un -24%, la seconda un -35%. Lenta, ma continua è, invece, la crescita in Europa di Sony, che mettendo a segno un +3%, ha consegnato 101.077 pezzi. In totale i primi 5 maggiori produttori hanno venduto 4.684.463 pc, aggiudicandosi il 48% del mercato e registrando un calo del 5,8% sul quarto trimestre del 2000.
Differente la situazione del mercato italiano, che mostra peculiarità sia come andamento sia come classifica produttori. Il comparto nel suo complesso ha registrato una flessione limitata al 2,6% con vendite per 962.875 pezzi. I primi 5 produttori di pc si sono aggiudicati il 53% del mercato, consegnando 506.981 pezzi, il 4,3% in più sullo stesso trimestre del 2000. In vetta alla graduatoria si conferma Acer, che ha messo a segno un incremento del 15% e consegnato 146.114 pc. Al secondo posto si colloca Compaq con una crescita del 15% e 144.450 pezzi venduti. Passa dal quarto al terzo posto Hp, che, forte di una crescita del 29%, ha scavalcato Ibm e consegnato 85.969 pc sul mercato italiano. Retrocede, come detto, Big Blue. La società ha registrato un calo nelle vendite del 22%, vendendo 73.724 pc. Stesso decremento per Olidata che ha venduto 56.724. Cdc ha segnato, invece, un -8%, posizionandosi al sesto posto della classifica generale. L'anno scorso era al settimo. Retrocede di tre posizioni Fujitsu Siemens Computers che, vendendo il 32% in meno, ha distribuito sul mercato italiano 50.178 pc. Tecnodiffusione è cresciuta, invece, del 25%, vendendo 39.300 personal computer, mentre Toshiba ha segnato un calo del 40%. Da parte sua Dell ha limitato l'incremento al 5%, consegnando 23.140 pc. Nec ha segnato, invece, un -47%, vendendo 21.669 pezzi. Chiude la classifica del mercato italiano Vobis, che ha consegnato 21.500 pc, il 19% in meno sul Q4 del 2000.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here