MediaMarkt vuole raddoppiare l’online

Potenziamento dei punti vendita con 40 insegne in più ogni anno e raddoppio delle vendite online: l’obiettivo è gestire la concorrenza con Amazon.

Poco meno di un anno fa, lo scorso mese di aprile, impietosa Canalys aveva presentato il suo verdetto: i retailer, sosteneva, stanno perdendo la loro battaglia, lasciando sul campo market share che va a tutto vantaggio degli operatori Internet e dei grossi centri commerciali.
Una criticità estesa e particolarmente pesante per un comparto accusato dalla società di ricerca di non aver saputo guardare oltre le politiche di prezzo e soprattutto di aver accumulato un colpevole ritardo, trasformandosi, in particolare nell'ambito della consumer electronics, da leader in follower, per la paura di penalizzare con le attività online il business sui punti vendita.

Una forte consapevolezza della necessità di recuperare il terreno perduto a favore dei big player delle vendite online, Amazon in primis, sembra essere arrivata nl Gruppo Metro, in Germania, che controlla tra l'altro le insegne Media Markt e Saturn.

In una lunga intervista al quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine [http://www.faz.net/aktuell/wirtschaft/unternehmen/horst-norberg-media-saturn-chef-beschwert-sich-ueber-streit-der-eigentuemer-12057015.html], il capo della divisione Media- Saturn Horst Norberg ha sottolineato come sia ormai mandatorio per il gruppo potenziare sia la presenza territoriale, sia, soprattutto, l'attività online.
Nel 2012 l'attività online della divisione non ha superato il 5 per cento del totale: Norberg punta al raddoppio per poi raddoppiare ulteriormente negli anni a seguire.
Ambiziosamente il manager parla di ”far meglio di Amazon” e concretamente pianifica un ampliamento della rete esistente, aggiungendo tra i 40 e i 50 punti vendita all'anno alla rete esistente, al momento costituita da 942 negozi.

Intanto in Germania Saturn e Media Markt verranno fuse in un'unica insegna, con l'obiettivo di lavorare sulle sinergie e sulle competenze, mentre al momento non è prevista una scelta analoga negli altri Paesi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here