Marcatura cavi

D Stiamo cablando un CED ex-novo. Sappiamo per esperienza che l’individuazione rapida degli estremi di un dato cavo tra molte centinaia e’ importante. Per questo vorremmo impostare un sistema di etichettatura dei cavi chiaro e sintetico, in modo che es …

D Stiamo cablando un CED ex-novo. Sappiamo per esperienza che l'individuazione rapida degli estremi di un dato cavo tra molte centinaia e' importante. Per questo vorremmo impostare un sistema di etichettatura dei cavi chiaro e sintetico, in modo che essi siano facilmente riconoscibili. Il problema è che vorremmo poter mantenere il sistema per almeno tre o cinque anni. Inoltre, è importante che si possa applicarlo a tutti i cavi che si trovano alla base di un CED che, per le nostre dimensioni, sono circa un migliaio, tra fibra ottica, rame, SCSI e quant'altro.

R Un'installazione ex-novo ha il vantaggio di poter partire con il piede giusto, che altri non è che rifarsi agli standard. In questo caso le normative ANSI/TIA/EIA-606, che regolano gli standard per la realizzazione di infrastrutture neli edifici commerciali.
Può anche darsi che qualche tecnico particolarmente in gamba abbia o possa ideare dei sistemi migliori (difficile), ma il grande vantaggio degli standard è un altro. In primo luogo, avete espresso il desiderio che il sistema sia durevole nel tempo. Ma, soprattutto, è opportuno considerare che solo appoggiandosi a uno standard si rende possibile, in futuro, l'intervento di tecnici che non abbiano partecipato direttamente alla prima stesura. Se il personale nuovo è già formato (sic), si accelera il suo inserimento, mentre adottando soluzioni "in house", diventa necessaria una formazione aggiuntiva sulle regole impiegate.
Le normative indicate illustrano le tecniche da adottare per schemi, libri permute, etichettature e tutto il resto.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here