Malware: aumentano gli attacchi ai device Android

Tende tristemente verso il milione il numero totale di minacce registrate in merito ai dispositivi Android.

Si avvia inesorabilmente verso il milione il numero totale di minacce registrate da Trend Micro in merito ai dispositivi Android.

Nel mirino degli hacker, secondo quanto riportato nel Security Roundup riferito al secondo trimestre 2013 ci sarebbe anche l'online banking, mentre le riflessioni che emergono dalla relazione trimestrale sulle minacce alla sicurezza messa a punto comparando i valori con il quarter precedente al fine di evincere nuovi fenomeni e tipologie emergenti di attacco, confermerebbero il ridotto uso di adeguate misure di protezione.

Ancora una volta, al crescere della base utenti dei dispositivi Android il numero di malware appositamente creati si moltiplicherebbe in modo esponenziale, tanto che i numeri resi noti da Trend Micro parlano di 209.000 minacce e App Android a elevato rischio in più registrate tra i primi tre mesi di quest'anno e il trimestre oggetto dell'ultima analisi, in cui le applicazioni a rischio identificate avrebbero raggiunto quota 718.000.

Un trend che torna a dare concretezza alle anticipazioni rese note da Trend Micro che, già alla fine dello scorso anno, indicava oltre il milione il numero di minacce indirizzate a smartphone e tablet dotati di sistema operativo Android entro la fine dell'anno in corso.
Un pronostico non proprio azzardato, se si considera che negli Stati Uniti solo circa il 30% di questi dispositivi risulta, secondo i dati resi noti dall'istituto di ricerca The NPD Group, attualmente dotato di un'applicazione di sicurezza installata.

Succede così che, accanto al 99% dei dispositivi Android che Trend Micro reputa attualmente vulnerabile, anche l'aumento delle minacce all'online banking e la maggiore disponibilità di toolkit malware sofisticati a prezzi economici si confermano tra le principali tendenze evidenziate nel Q2 2013.

A fronte della “natura frammentata della rete Android che rende molto difficile per le patch raggiungere tutti gli utenti in un arco di tempo utile”, il rapporto redatto da Trend Micro avrebbe evidenziato anche una crescita del 29% del numero dei malware legati all'online banking passati, in soli tre mesi, da 113.000 a 146.000 infezioni con gli Stati Uniti quale principale bersaglio con oltre un milione di casi registrati.

Di pari passo crescono, infine, gli strumenti malware sofisticati facilmente scaricabili da Internet e fonte di ulteriore preoccupazione che gli utenti della Rete si troveranno ad affrontare in un futuro neanche troppo prossimo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here