MailUp: la comunicazione multicanale a prezzo fisso

336 euro l’anno il canone base per un numero illimitato di mail. Proposte modulari in base alla necessità e allo Sla.

Un costo certo per la comunicazione multicanale.
È questo che garantisce MailUp, realtà tutta italiana, nata nove anni fa come Web Agency ma da tre anni concentrata sulle attività legate all'invio massivo di mailing e newsletter.
Spiega Nazareno Gorni, general manager della società, ”MailUp è una piattaforma nata originariamente per offrire servizi di invio massivo di newsletter per large account. Una soluzione indirizzata inizialmente alle grandi imprese, con livelli di servizio garantiti adatti alle loro esigenze, che da qualche tempo abbiamo deciso di pacchettizzare e rendere disponibile alle piccole e medie imprese a costi del tutto accessibili alle loro disponibilità”.

Si tratta, nella sostanza, di un servizio web realizzato su una applicazione sviluppata su piattaforma .Net, su Sql e su sistemi Linux, ospitata nella server farm di Aem.Com a Cremona, che garantisce tutta la necessaria infrastruttura di comunicazione.
È una soluzione che coniuga email, sms, voce, fax, lettere e che consente alle imprese di svolgere attività di comunicazione multicanale nel pieno rispetto delle autorizzazioni e delle regole vigenti in materia di trattamento dei dati personali.

”La differenza sostanziale rispetto ad analoghe soluzioni offerte dai nostri concorrenti - spiega ancora Gorni - sta nell'impostazione del servizio. Laddove gli altri calcolano le loro tariffe in base al numero dei messaggi inviati e al numero dei destinatari, noi consentiamo l'invio di un numero di messaggi di posta illimitato, quantificando la spesa in base al numero dei destinatari e all'utilizzo di banda”.

Per aiutare i potenziali clienti a capire come funziona il calcolo del canone annuo, MailUp ha reso disponibile sul proprio sito un simulatore, attraverso il quale è possibile verificare la “taglia” più adatta alle proprie esigenze. Così, per mailing list di poche migliaia di nomi, ai quali inviare messaggi di testo semplici, con una garanzia di recapito nell'arco di 24 ore dall'invio, il costo annuo del servizio è di 336 euro, Iva esclusa.

Se il cliente ha la necessità di un recapito garantito entro le 6 o le 12 ore, il costo sale a 492 e 735 euro all'anno rispettivamente, sempre per un numero illimitato di invii.
Si arriva a superare i 2000 euro l'anno quando il cliente ha mailing listi superiori ai 100.000 nominativi, con necessità di recapito nell'ordine delle sei ore.
Per gli aktri strumenti, dagli sms alle lettere postalizzate, la tariffazione avviene tramite acquisto di crediti prepagati.
Così, un pacchetto di 3.000 sms costa 222 euro, pari a un costo unitario di 0,074 euro, per scendere a 0,069 euro per un pacchetto di 5.000 sms.

”Oltre alle certezza del costo, il vantaggio della nostra soluzione sta nella semplice gestione delle istanze legate alla privacy, con possibilità di disiscrizione multipla da più liste e più canali, di duplicazione, di gestione delle anagrafiche e delle preferenze”. Ogni servizio è accompagnato da report statistici che consentono di rilevare non solo l'esito dei messaggi, delle aperture, delle letture, ma anche le piattaforme o i dispositivi sui quali i messaggi sono stati visualizzati e le referenze geografiche.

Numerosi sono anche i servizi aggiuntivi, dalla possibilità di togliere il logo MailUp personalizzando il dominio di invio della mail, agli oltre 400 modelli di template per costruirsi su misura il layout del proprio messaggio.
”Il supporto è gratuito per tutti via mail, mentre è possibile acquistare supporto aggiuntivo in modalità telefonica. Il servizio ha la certificazione Return Path che ne garantisce la reputation e l'inserimento in white list da parte dei più diffusi servizi antispam. La conservazione dei dati statistici è gratuita per 90 giorni mentre è possibile acquistarne ulteriori estensioni. Ai nostri clienti rendiamo inoltre disponibile un servizio di traduzione dei loro messaggi appoggiandoci a Elanex, società statunitense che gestisce una rete di 32.000 traduttori in tutto il mondo e garantisce il servizio nell'arco di 72 ore. Anche in questo caso il cliente può acquistare crediti e utilizzare il servizio quando ne ha la necessità”.

MailUp, che oggi conta 3000 clienti in 15 Paesi, mentre sta valutando l'apertura di una filiale diretta in California, ha definito il programma di rivendita per il nostro Paese.
”In Italia lavoriamo con agenzie e software house. Parliamo di un centinaio di operatori, alcuni dei quali semplicemente rivendono il nostro servizi, altri invece seguono la strada della personalizzazione rivendendolo sotto altro nome oppure integrandolo in loro servizi. È frequente che siano soprattutto le agenzie a scegliere la formula della personalizzazione, spesso gestendo il servizio per diversi clienti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here