Magirus si focalizza sulla consolidation

Cambia il canale di riferimento perché oggi lo storage include anche networking e security

Giugno 2009

La dinamica del mercato storage, che ormai da diversi anni risulta più brillante rispetto alla media del mercato It, ha suscitato l’interesse di Magirus che ha scelto di distribuire i marchi Emc, CommVault e Data Domain.

«Nel recente passato è stata l’esplosione del volume delle informazioni digitali a spingere lo storage su tassi di crescita a doppia cifra - osserva Marco Taluzzi, sales manager sales unit storage di Magirus Italia -. Oggi la voce principale del nostro business storage è invece costituita dai progetti di consolidamento dell’infrastruttura It e già si rilevano importanti spazi di crescita in aree relativamente nuove quali lo Unified storage e l’Information lifecycle management. In prospettiva la crescita attuale è destinata a indebolirsi ma non certo ad annullarsi visto che già si profilano nuovi driver quali la virtualizzazione, il cloud computing e la deduplicazione».

Parallelamente, osserva Taluzzi, cambia il rivenditore tipo visto che lo storage sta interessando non più solo il classico rivenditore di infrastruttura It, ma anche gli specialisti in networking o It security che possono far leva sulle loro competenze per proporre soluzioni storage di consolidamento, backup e archiviazione: «Le motivazioni sono molteplici: la ricerca di nuovi e più redditizi mercati, la volontà di differenziarsi dalla concorrenza, la spinta derivante da vendor leader quali Cisco e Vmware che stanno sempre più indirizzando l’attenzione degli utenti finali verso le problematiche di gestione del data center» spiega Taluzzi.

Per poter realizzare il potenziale di business che sicuramente esiste, i rivenditori devono però essere adeguatamente supportati: «Magirus è in grado di affiancare il partner come consulente avanzato nella progettazione, vendita e implementazione di soluzioni complesse. Inoltre può supportare il rivenditore a 360 gradi, in base alle specifiche esigenze del singolo operatore con strumenti finanziari, di marketing, programmi di formazione, e supporto diretto pre e post vendita - dichiara Taluzzi -. Abbiamo poi creato insieme ai nostri rivenditori e con il supporto di Cisco, Emc e Vmware, programmi diretti al cliente finale come una serie di workshop per presentare una visione del data center del futuro da parte dei leader del settore. Siamo certi che riscuoteranno ampio successo».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here