Maggioli discute di tecnologie e Pa

Durante l’evento “E-Gov: un weekend di soluzioni” organizzato dal Gruppo specializzato nella Pubblica amministrazione locale si è fatto il punto sulle esigenze della Pal in ambito tecnologico

17 luglio 2003 È stato un incontro interessante quello di Rimini che ha riunito un folto gruppo di responsabili delle amministrazioni locali della Penisola. L'evento, organizzato dal Gruppo Maggioli, ha avuto come tema portante l'utilizzo efficace delle tecnologie nella Pubblica Amministrazione Locale. Il Gruppo Maggioli è da anni attivo nel mercato della Pubblica amministrazione locale attraverso le sue divisioni dedicate alla modulistica, ai software Erp e a quelli per la gestione delle entrate.

Il direttore generale della divisione Informatica, Antonio Maurizio Gaetani, ci racconta di circa 3500 installazioni su un totale di 8600 comuni a testimonianza di quanto il nome Maggioli sia conosciuto nel settore. Tutti gli intervenuti hanno concordato sull'esigenza di ricorrere a una soluzione applicativa unica che, da un lato, fornisca un front end facile e intuitivo web-based e, dall'altro, sia in grado di trattare i dati che provengono dalle fonti più disparate, in modo omogeneo e integrato.

“Vista l'enorme difficoltà a uniformare i diversi database - ha dichiarato Gaetani - l'approccio ottimale ci sembra quello di renderci indipendenti dalla sorgente dei dati e lavorare soprattutto sulla gestione delle modifiche”. Insomma, l'applicativo integrato che propone Maggioli, in pratica un Erp a moduli distinti è in grado di interfacciarsi con le diverse fonti di dati e sincronizzare le modifiche.

Emblematico a questo proposito è il caso presentato dai Comuni di Lonate Pozzolo e Fermo, la cui unione ha causato alcune difficoltà di gestione delle informazioni e degli applicativi preinstallati. Grazie all'aiuto di Maggioli, l'Unione ha potuto realizzare un polo unico elaborativo, in pratica ha unificato il Ced, in cui sono state concentrate tutte le attività informative e i servizi correlati.

Oltre al problema dell'unificazione delle fonti di informazione, durante il convegno è cresciuta la necessità di sviluppare portali tematici, reti private ad alta velocità che mettano in collegamento i vari comuni o i diversi organismi pubblici di una amministrazione. Un altro problema particolarmente sentito, inoltre, riguarda la gestione digitale dei documenti.

Durante l'iincontro, oltre ai già citati interventi di Antonio Maurizio Gaetani e dei responsabili dei Comuni di Lonate Pozzolo e Fermo, abbiamo assistito alla presentazione di una soluzione di front end web-based da parte di Adolfo Paravano della Sed di l'Aquila, società di consulenza e soluzioni It per la Pa partecipata dal Comune di l'Aquila e da Maggioli stessa, e di Rocco Fanello del Solution Team di Oracle che ha illustrato in che modo le soluzioni di Maggioli Informatica si integrano nella piattaforma Oracle 9i per la Pubblica Amministrazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here