Macromedia spinge su ColdFusion

Allaire, passata recentemente sotto il controllo di Macromedia, ha rilasciato la versione 5 di ColdFusion. Le nuove funzioni del prodotto puntano ad ampliare il campo di azione dell’application server, che si caratterizza soprattutto per il nuovo compo …

Allaire, passata recentemente sotto il controllo di Macromedia, ha rilasciato la versione 5 di ColdFusion. Le nuove funzioni del prodotto puntano ad ampliare il campo di azione dell'application server, che si caratterizza soprattutto per il nuovo componente Cfml (ColdFusion Markup Language). Un linguaggio che permette a ColdFusion la creazione di grafici in formato Flash, ma anche pagine Crystal Report. Stesso discorso per VisiBroker, il gestore di transazioni Corba di Borland, che finalmente apre il prodotto a Corba e agli altri Orb disponibili sul mercato. Nessun cambiamento, invece, è stato introdotto per quanto concerne Java, se non la possibilità di aggiungere classi a una applicazione senza riavviare il server. Se la compatibilità J2Ee non è ancora completa, il suo supporto è però certo per la fine dell'anno o, al massimo, per l'inizio del 2002. Il produttore conta, infatti, di integrare in ColdFusion un derivato di JRun, il suo server Java. A proposito di prestazioni, Allaire ha annunciato un miglioramento nei tempi di risposta del prodotto, inserendo anche migliori funzioni di amministrazione. Una utility di controllo sorveglia l'applicazione, inviando notifiche attraverso protocollo Snmp, uno standard che fa la sua prima apparizione in questo prodotto. Rilasciato in inglese, ColdFusion sarà disponibile da giugno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here