Il machine learning al Tour de France 2017

Amaury Sport Organisation (A.S.O.), organizzatore del Tour de France, e Dimension Data, Partner Tecnologico Ufficiale della manifestazione, hanno annunciato l’introduzione del machine learning per la nuova edizione della Grande Boucle per offrire agli appassionati di ciclismo di tutto il mondo un’esperienza senza precedenti.

La gara è iniziata sabato 1° luglio a Düsseldorf e terminerà con la tappa degli Champs-Élysées di Parigi, il 23 luglio.

Quest’anno la piattaforma di data analytics di Dimension Data, sviluppata in collaborazione con A.S.O., integra il machine learning e complessi algoritmi che combinano i dati di gara live e storici per fornire un livello di visione della corsa ancora più approfondito durante lo svolgimento stesso della gara.

I tifosi disporranno di accurati profili sui ciclisti per comprendere maggiormente l’ambiente e le condizioni di gara in cui i corridori registrano le migliori prestazioni.

Come parte del nuovo progetto pilota di quest’anno, A.S.O. e Dimension Data stanno esplorando il ruolo delle tecnologie di analytics predittive per analizzare i possibili scenari di gara, come per esempio i distacchi dal gruppo da parte dei ciclisti in alcune tappe della corsa.

Il fulcro della soluzione di tracciatura live e di data analytics è costituito dai transponder GPS installati sotto i sellini di ogni bicicletta.

I dati raccolti da questi trasponder vengono combinati con dati esterni relativi alla pendenza del percorso e alle principali condizioni atmosferiche per generare ulteriori informazioni quali la velocità live e la posizione di ogni singolo corridore, la distanza tra i ciclisti e la composizione dei gruppi durante la gara.

Quest’anno, la soluzione consentirà di creare e analizzare più di 3 miliardi di data point per tutte le 21 tappe del Tour, un incremento significativo rispetto ai 128 milioni di data point analizzati dello scorso anno.

La soluzione avanzata del Tour de France si serve di un data center virtualizzato completamente basato su cloud che offre scalabilità e richiede meno personale addetto per abilitare la soluzione. Il cloud, inoltre, fornisce una flessibilità geografica in quanto può essere gestito da qualsiasi parte nel mondo.

I team tecnici di Dimension Data di questa nuova edizione del Tour lavoreranno insieme attraverso quattro continenti grazie ad hub di collaborazione mobile iperconnessi equipaggiati con le più recenti tecnologie di workplace digitali e virtuali.

Per Scott Gibson, Group Executive – Digital Practice di Dimension Data «La tecnologia è sempre più parte integrante dello sport contribuendo a trasformarne l’esperienza visiva ed aumentarne la popolarità. Quello che per noi è entusiasmante è l’opportunità di aiutare A.S.O. ad attrarre una nuova generazione di appassionati digitali esperti e mostrare come le tecnologie  come il machine learning, stiano offrendo nuove possibilità verso la visione sportiva che il pubblico moderno richiede».

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here