01net

Quando il Mac non va più: ecco come intervenire

Se il Mac non va più o non funziona come dovrebbe ci sono varie operazioni che si possono mettere in atto, dalle più semplici alle più complesse.

Quando le cose non sembrano risolversi in maniera semplice può essere il caso di eseguire il reset dei componenti del Mac che conservano parte delle informazioni fondamentali per il suo funzionamento. Si tratta di un’azione un po’ esoterica, ma ai mali estremi…

Quando il Mac si avvia deve sapere come configurare parte dei suoi componenti, ad esempio deve sapere da che disco avviarsi e che risoluzione del video impostare. Questi parametri non si possono ricavare dal sistema operativo – che non si è ancora avviato, al boot – e sono conservati in una memoria non volatile detta NVRAM. NV sta appunto per Non Volatile. Può capitare, anche se raramente, che la NVRAM arrivi a contenere informazioni errate o non utilizzabili, il reset la riporta ai valori di default.

Per il reset della NVRAM basta spegnere il Mac e poi riaccenderlo tenendo premuti i tasti Comando-Opzione-P-R (la NVRAM una volta si chiamava PRAM, ossia Parameter RAM). Bisogna tenere premuti i tasti sino a quando non si sente un secondo “bing” oltre al primo, classico, dell’avvio del Mac. Avendo resettato le impostazioni, dopo l’avvio è meglio portarsi nelle Preferenze di Sistema per riconfigurarle come vogliamo.

Un altro componente che controlla alcuni parametri di funzionamento del Mac è il cosiddetto SMC, o System Management Controller. Questo opera per aspetti meno evidenti del Mac ma importanti, come ad esempio la gestione delle ventole e dell’alimentazione. Anche in questo caso è raro che il SMC si confonda, ma può accadere e comunque il suo reset non ha effetti collaterali negativi.

Come spiega Apple, il reset del SMC si esegue in modi diversi a seconda del Mac in questione. Per tutti bisogna spegnere il Mac e scollegare il cavo di alimentazione, nel caso dei portatili con batteria estraibile bisogna scollegare anch’essa. Da qui in poi le procedure cambiano. Per un Mac desktop bisogna aspettare 15 secondi, collegare di nuovo il cavo di alimentazione, attendere altri cinque secondi e poi avviare il Mac.

Per un Mac portatile con batteria fissa bisogna tenere premuti per dieci secondi i tasti Maiuscole-Ctrl-Opzione sul lato sinistro della tastiera e contemporaneamente il pulsante di accensione. Poi si accende il Mac come al solito.

Per un Mac portatile con batteria estraibile le cose sono più semplici. Si tiene premuto il pulsante di accensione per cinque secondi, poi si rimette a posto la batteria e si ricollega il cavo di alimentazione. Infine si riaccende il Mac.