L’Ue premia chi promuove impresa e imprenditorialità

Al via l’edizione 2013 del Premio europeo per la promozione d’impresa (Eepa). Si partecipa in due fasi: nazionale e comunitaria. La prima si concluderà entro giugno. Quest’anno premiata anche l’impresa green.

La Commissione europea ha inaugurato
l'edizione 2013 del Premio europeo per la promozione d'impresa (Eepa),
che vuole essere un riconoscimento alle migliori iniziative pubbliche e ai
migliori partenariati pubblico-privati finalizzati alla promozione dello
sviluppo delle imprese e dell'imprenditorialità.

Sei categorie

Le categorie del premio sono sei
(quest'anno è stata aggiunta una nuova categoria che premia i progetti che
contribuiscono efficacemente all'economia verde):

  • Sostenere lo sviluppo dei mercati verdi e
    dell'efficienza delle risorse
  • Promuovere lo spirito imprenditoriale
  • Investire nelle competenze
  • Migliorare il contesto imprenditoriale
  • Sostenere l'internazionalizzazione delle
    imprese
  • Imprenditorialità responsabile e inclusiva

Le fasi del concorso

Il concorso si svolge in due fasi.

I candidati devono prima concorrere a livello
nazionale per poter poi cimentarsi a livello europeo.

Per il concorso nazionale ciascun paese
selezionerà entro giugno 2013 due candidature da designarsi per il concorso
europeo.

Si partecipa QUI

La rosa dei prescelti sarà stabilita dalla giuria
europea.

Tutti i classificati dei concorsi nazionali e di
quello europeo saranno invitati a presenziare alla cerimonia di premiazione che
dà un riconoscimento ai vincitori per le loro iniziative ed offre loro
l'opportunità di presentarsi in un contesto paneuropeo.

La premiazione a novembre a Vilnius

I vincitori riceveranno i premi durante
una cerimonia che si terrà il 25-27 novembre a Vilnius, in Lituania, in
occasione dell'assemblea 2013 delle Pmi.

Tra i sei vincitori dell'edizione 2012 figurava
anche un progetto italiano: il Comune di
Torino fu selezionato per il progetto "FaciliTo"
, pensato
per rendere più facile la vita alle Pminelle aree urbane, facilitando l'accesso
ai finanziamenti o fornendo consulenza.

Il progetto ha interessato oltre 200 imprese, 93
delle quali hanno ottenuto un sostegno finanziario.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here