Lto contro SuperDlt

Hewlett-Packard, Ibm e Seagate sono pronte ad annunciare la seconda generazione del formato Lto, in grado di supportare 200 Gb di capacità e 40 Mbps di trasferimento dei dati, senza compressione.

Durante le prossime settimane, Hewlett-Packard, Ibm e Seagate, sviluppatrici della tecnologia Lto (Linear Tape Open), annunceranno la seconda generazione di formati che supportano 200 Gb di capacità e 40 Mbps di trasferimento dei dati, senza compressione (la prima generazione di Lto offriva 100 Mb di capacità e 20 Mbps di transfer rate). Le cartucce saranno disponibili sul mercato verso la metà del prossimo anno. Le società hanno risposto, in qualche modo, agli scettici che predicevano che la specifica simile dietro la quale vi sono Quantum, Iomega e Compaq (SuperDlt) avrebbe prevalso, poiché i costruttori offrono compatibilità con i vecchi tipi di drive. Lto richiede, invece, nuovi drive, ma offre un ampio range di supporto di fornitori e la capacità di scambiare cartridge tra sistemi storage. Comunque, qualche esperto crede ancora che il marchio SuperDlt e il vantaggio della compatibilità aiuteranno quest'ultimo a prevalere su Lto, malgrado l'ampiezza dei sistemi che supportano Lto. Secondo un analista di Idc, il numero delle cartridge sviluppate non è un indice preciso del successo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here