L’open source piace a Stanca ma non basta

Luglio 2003, A seguito della recente presentazione del ministro Lucio Stanca sui risultati della commissione per lo studio dell’open source nella Pubblica amministrazione, il senatore Fiorello Cortiana, primo firmatario del Ddl 1188 per l’introduzione

Luglio 2003,
A seguito della recente presentazione del ministro Lucio Stanca sui risultati
della commissione per lo studio dell'open source nella Pubblica amministrazione,
il senatore Fiorello Cortiana, primo firmatario del Ddl 1188 per l'introduzione
di software open source nella Pubblica amministrazione, esprime la sua soddisfazione
ma richiede alcune azioni specifiche. Secondo Cortiana è necessario: definire
una legge che garantisca il pluralismo informatico, attivare una politica prioritaria
di azione amministrativa che ne incentivi il pluralismo e, infine, implementare
l'open source nell'ambito della ricerca al fine di diffondere presso le amministrazioni
locali i prodotti più validi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here