Location-based services: per Pew sono al 4%

Mensilmente il 4% degli adulti statunitensi si connetterebbe a Foursquare, Gowalla et similia, dice Pew. Leggendo i dettagli a disposizione, sembra che sia stata usata la “regola del mezzo pollo”.

I sistemi di localizzazione come Foursquare e Gowalla sono usati quotidianamente dell'1% degli adulti online degli Stati Uniti. L'1% pesca da un paniere di utenti più o meno occasionale quattro volte più grande, ovvero il 4% degli adulti online degli States saltuariamente si connette ai Lbs, Location based services.
E' questo il dato forte e macroscopico del primo report rilasciato sull'argomento dal Pew Research Center’s Internet & American Life project. L'istituto aveva già svolto un'altra indagine nel maggio 2010 e le differenze riscontrate sono estremamente ridotte: nella prima rilevazione il paniere complessivo di utenti risultò più alto, pari al 5%.

Il dettaglio richiede attenzione
L'indagine, per la quale è dato un margine d'errore tra il 2,5 e il 3%, è stata condotta dalla Princeton Survey Research Associates su 3001 persone, delle quali apparentemente 2.065 accedono ad internet; di queste, 1.000 lo fanno da uno smartphone.
Nonostante il margine di errore dichiarato, è lecito chiedersi se duemila interviste telefoniche possano essere rappresentative degli Stati Uniti. Ci si aspetta quindi forti differenze nel dettaglio, per cui se c'è chi mangia un pollo intero e chi non mangia proprio la statistica riporta mezzo pollo per entrambi, è così è. Intanto per le tre categorie scelte, ovvero bianchi, neri e ispanici, che confessano un uso saltuario in percentuali disomogenee, rispettivamente del 3%, del 5% e del 10%.
Il grande successo tra gli ispanici si segnala come dato forte, mentre il fatto che il totale resti del 4% indica che l'indagine ha riguardato prevalentemente bianchi non ispanici.
Un altro dato di sintesi assegna il 6% agli uomini e il 3% alle donne, e sarebbe interessante sapere la percentuale di maschi ispanici, ragionevolmente ancora superiore allo stesso 10%.
I dati per classe di età rivelano che nella fascia 18-29 anni gli Lbs sono usati dall'8% degli intervistati, mentre le altre categorie hanno un interesse molto più limitato: già nella successiva fascia (30-49) la percentuale si dimezza al 4%.
La stessa indagine rivela che gli Sus, Status-updating services, sono saliti dal 6% dell'agosto 2008 al 24% del settembre 2010. E' questo un termine di paragone con il quale pesare il dato rilasciato per gli Lbs.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here