Live Mesh, la condivisione dei dati secondo Microsoft

Una piattaforma e un servizio, per aiutare la condivisione e sincronizzazione di risorse e informazioni, indipendentemente dal dispositivo.

È sicuramente uno degli annunci più significativi dell’evento Web 2.0, che si svolge in questi giorni a San Francisco. Ed è stato, se pure apparentemente solo accennato, uno dei cardini della presentazione di Steve Ballmer a Milano.

Stiamo parlando di Live Mesh, un ibrido tra piattaforma di sviluppo e servizio per la condivisione dei file e per la sincronizzazione delle informazioni degli utenti finali, annunciato da Microsoft proprio in questi giorni.

Partendo da un comune desktop, l’utente può decidere quali dispositivi in suo possesso o in suo utilizzo devono entrare a far parte del mesh, così da poterli attivare sulla rete.
Nella sostanza, una volta decise quali cartelle si vogliono condividere online, ogni aggiornamento verrà automaticamente replicato su tutte le macchine della rete mesh, non appena queste si collegano a Internet.

Ma non è tutto. Gli utenti hanno la possibilità di accedere e controllare da remoto tutti i dispositivi che fanno parte della rete, utilizzando la funzione Live Remote Desktop.
Dal punto di vista degli sviluppatori, invece, Live Mesh dovrebbe rappresentare una piattaforma di condivisione, utile per accelerare i tempi di messa a punto delle applicazioni.
Microsoft dichiara di aver sviluppato il suo Live Mesh partendo dagli standard in uso per lo sviluppo Web 2.0, da Rest (Representational State Transfer) ad Atom Syndication Format.

Poco si sa, invece, sul business model che la società intende implementare: si va dall’abbonamento all’utilizzo dell’advertising per sostenerne i costi.

In una fase iniziale, l’accesso a Live Mesh sarà dato per invito a 10.000 utenti, attraverso Windows Live Id. E, sempre in una fase iniziale, il servizio sarà disponibile solo per pc e laptop con Windows Xp e Vista. Successivamente dovrebbe ampliarsi verso altre piattaforme, Mac inclusa.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here