L’iPhone consuma troppi dati, mettiamoci un freno

Può capitare: tornati da un viaggio all’estero (per lavoro o per vacanza), la bolletta del nostro iPhone è più salata del solito perché abbiamo sforato la soglia di traffico dati che ci impone il nostro operatore mobile. È il risultato di una serie di condizioni particolari: nessuna rete Wi-Fi disponibile, la tendenza a usare più spesso del normale social network, email e navigazione web da iPhone, per condividere quello che stiamo facendo e restare connessi con gli amici anche durante le vacanze. Tutto senza poter usare le reti Wi-Fi di casa o dell’ufficio. Si vi è capitato, o più semplicemente se vi accorgete di arrivare spesso a fine mese un po’ al limite con il traffico dati ancora disponibile, ecco come limitare il consumo di banda dell’iPhone nei momenti più critici.

Cosa consuma banda
Il primo passo per limitare il consumo del monte di traffico dati è capire a che ritmo effettivamente lo stiamo erodendo. Il sistema più semplice è ricorrere alle inDatiMobile_01dicazioni di iOS stesso, che mantiene un contatore del traffico dati gestito. Portiamoci in Impostazioni > Cellulare e scorrendo verso il basso troveremo la sezione Uso dati cellulare con il calcolo del traffico generato sulla rete del nostro operatore e quello in roaming, che di solito è molto più costoso. Questa indicazione offre quello che ci serve sapere, ma ha alcuni limiti. Innanzitutto non c’è modo di azzerare il contatore automaticamente in modo da calcolare il traffico solo entro un certo lasso di tempo, tipicamente un mese, per confrontarlo con la soglia imposta dal nostro operatore, né si possono impostare avvisi automatici al superamento di determinate soglie. iOS poi non differenzia il traffico in download e in upload, un’indicazione che potrebbe essere utile in alcuni casi. Esistono app mirate che offrono proprio queste funzioni, ma se siamo abbastanza disciplinati non sono necessarie: azzeriamo manualmente il contatore di iOS quando è più opportuno – lo si fa dalla sua schermata, scorrendola fino in fondo e toccando il pulsante Azzera statistiche – e controlliamolo con una certa frequenza per vedere a che punto siamo nell’uso del nostro monte dati.

Una funzione molto utile di iOS è che mostra il traffico dati generato da ciascuna delle nostre applicazioni. L’elenco è immediatamente sotto il contatore globale, con le applicazioni in ordine alfabetico e purtroppo non di traffico generato su rete mobile. Anche in questo caso il valore di traffico visualizzato sotto le singole app si azzera solo azzerando le statistiche globali. Se alcune app ci sembrano particolarmente affamate di banda conviene impedire loro di accedere alla rete dati spostando il cursore adiacente. Teniamo comunque presente che tutte le applicazioni intrinsecamente online, come i client dei social network, nel tempo muovono inevitabilmente molti dati e vietare loro di usare una rete dati mobile significa spesso non poterle usare affatto.

Il peso della nuvola
Il traffico dati del nostro iPhone è generato in buona parte esplicitamente da noi, com’è ovvio, ma anche da alcune attività che si svolgono in background e automaticamente senza che noi le abbiamo avviate in modo esplicito. Quando accanto all’indicazione del nostro operatore appare la barretta rotante che indica un download in corso e noi non stiamDatiMobile_02o facendo nulla che lo giustifichi, c’è qualche funzione di iOS o qualche app che sta usando la rete e che quindi contribuisce al consumo del monte dati. Partiamo proprio da iOS.

In iOS 7 ha debuttato una funzione molto utile: l’aggiornamento automatico del sistema operativo e delle applicazioni installate. Quando siamo a casa coperti dalla nostra rete Wi-Fi vediamo solo i vantaggi di questa funzione, la quale anzi è talmente trasparente che quasi non ci accorgiamo di averla. Quando però l’iPhone ha a disposizione solo una rete 3G/4G le cose cambiano e può essere meglio disattivare, anche solo temporaneamente, gli aggiornamenti. Portiamoci in Impostazioni > Generali > Aggiornamento app in background  e disattiviamo l’opzione Aggiorn. app in background. Attenzione, però: come indicato proprio sotto il cursore dell’opzione, in questo modo non potranno funzionare alcune applicazioni che devono aggiornarsi in background per operare correttamente anche se in realtà non useranno la rete dati, come in primo luogo i navigatori da auto e in generale tutti i software che devono valutare costantemente la nostra posizione geolocalizzata.

Tutto il mondo iCloud è ovviamente un generatore di traffico visto che per usare le sue funzioni l’iPhone deve dialogare quasi costantemente con la “nuvola” Apple. Ad esempio, le applicazioni Apple, e sempre più anche quelle delle altre software house, si collegano periodicamente allaDatiMobile_05 rete per sincronizzare i loro documenti con il nostro spazio iCloud. Si può evitare in blocco tutta questa sincronizzazione portandosi in Impostazioni > iCloud > Documenti e dati e disattivare l’opzione Documenti e dati, ma non è necessario: facendo scorrere la schermata troviamo il cursore Utilizza dati cellulare, disattivandolo l’iPhone effettuerà la sincronizzazione con iCloud solo quando sarà coperto da una rete Wi-Fi. Sempre in questa schermata sono elencate tutte le applicazioni che usano iCloud e ciascuna ha il suo cursore di disattivazione: se preferiamo mantenere la sincronizzazione globale ma bloccarla solo per alcune app, qui possiamo farlo.

Un’altra funzione mangia-banda può essere Streaming foto. Portiamoci in Impostazioni > iCloud > Immagini (o Impostazioni > Foto e videocamera) e leggiamo le note  associate alle opzioni Il mio streaming foto e Condivisione foto: c’è una poco percettibile ma importante differenza. Il nostro streaming si distribuisce sui dispositivi associati al nostro account iCloud usando solo la rete Wi-Fi, ma gli aggiornamenti degli streaming foto a cui ci siamo iscritti possono arrivare sull’iPhone anche attraverso la rete dati cellulare. Come evitarlo? Si può disattivare l’opzione Condivisione foto per annullare del tutto la sincronizzazione degli streaming foto dei nostri amici, o più semplicemente impedire all’app Immagini di accedere alla rete cellulare (in Impostazioni > Cellulare, come abbiamo già visto).

 

Successivo (Tra posta e Musica)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome