L’Ict e le Pmi di Como

L’osservatorio sull’uso strategico dell’Ict nelle Pmi del Politecnico di Milano ha pubblicato i dati di una ricerca focalizata sulla filiera del metalmeccanico nella provincia di Como

5 maggio 2003 L'Osservatorio sull'uso strategico delle
Ict nelle Pmi del Politecnico di Milano ha pubblicato i dati di
una ricerca focalizzata sulla filiera del metalmeccanico nella Provincia di Como
dalla quale emerge che la maggioranza degli intervistati (65%) non riceve alcuna
pressione verso un utilizzo maggiore delle tecnologie legate ad
Internet, al contrario del 24% che invece riceve pressioni dai clienti. Secondo
l'indagine più della metà delle imprese (il 64%) è dotata di un sito
istituzionale, "che spesso presenta una bassa usabilità e un modesto
contenuto informativo, ma in qualche caso è già diventato il canale privilegiato
per la diffusione delle informazioni sui prodotti. Un altro 19% ha dichiarato di
volerlo sviluppare in futuro"
.


Oltre un'impresa su tre (37%) utilizza l'email, scarso è invece l'utilizzo di
applicazioni Web. Solo il 2% ha una Extranet, intesa come sito Web accessibile
esclusivamente ai propri partner di filiera tramite password, e il 2% dispone di
un Intranet basata su un ambiente Web. "Il sito Web istituzionale -
precisa l'indagine - ha prodotto, nella maggior parte dei casi, risultati
abbastanza conformi alle aspettative dell'impresa (solitamente non molto
ambiziose). Le iniziative B2b basate su Web hanno ampiamente
soddisfatto le aspettative, ma la loro adozione viene rallentata dai limiti dei
propri interlocutori, legati a fattori sia di natura culturale (spesso i clienti
o i fornitori sono restii ad utilizzare il Web o a dare l'accesso ad Internet ai
propri dipendenti), che di natura tecnologica (arretratezza delle
tecnologie hardware e software, ma anche mancanza di
integrazione con il sistema informativo aziendale dell'interlocutore, che lo
costringe ad un inserimento manuale dei dati sia nelle form Web
dell'applicazione, che nel proprio software gestionale)"
.


Per quanto riguarda le aste aste on line di solito il loro utilizzo viene
imposto dal cliente e non deriva da una scelta proattiva da parte dell'impresa;
in alcuni casi precedentemente o successivamente all'aggiudicazione dell'asta,
emergono però problematiche legate alla precisione dei
capitolati d'asta e all'affidabilità dei fornitori che si aggiudicano l'asta,
quali la scarsa puntualità delle consegne, la qualità inadeguata del prodotto
consegnato, ecc.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here