L’Ict al Sud spinta da Tlc e call center

Cerved Group fotografa l’ultimo decennio di un mercato polverizzato ma con un buon dinamismo di fondo.

Cerved Group (società di analisi nata dall'unione di Centrale dei Bilanci, Cerved, Lince, Databank, Finservice, Consit e Pitagora) ha realizzato un Rapporto sulle imprese Ict nel Mezzogiorno, con un focus particolare sulla Regione Puglia.

Nel corso dell'ultimo decennio il numero delle imprese dell'Ict ha registrato un incremento in linea con la crescita generale delle aziende meridionali. Tra il primo gennaio 2000 e il 31 dicembre 2009 il numero delle imprese meridionali operative nel settore è cresciuto del 50%, e nella Regione Puglia del 48%.

A imprimere il trend di crescita nel periodo, riporta una nota del Cerved, è stato soprattutto il segmento dei servizi di Tlc e di call center. Le società attive in questi settori hanno registrato un incremento del 350% nell'area del Sud e Isole e del circa 400% nella Regione Puglia. Nelle stesse aree geografiche, il numero di aziende informatiche è cresciuto del 56%, quello del commercio all'ingrosso di apparati Ict del 28% e quello della fabbricazione di apparati Ict del 25%.

Dal punto di vista delle natalità, nel 2009 la presenza di imprese Ict sul territorio è cresciuta dell'1,3% rispetto all'anno precedente, con un saldo di +282 imprese pari a un tasso del 3,7% tra le aziende delle telecomunicazioni e i call center, dell'1,5% nel commercio all'ingrosso di apparati informatici, dell'1,2% nei servizi informatici e dello 0,6% nell'industria Ict.

A livello regionale, la Puglia ha chiuso il 2009 con un saldo positivo (+39 imprese, pari al +1,1% contro una media complessiva del 4,8%), grazie soprattutto all'incremento di aziende che operano nei servizi informatici (+31 imprese).

I dati di bilancio, però, evidenziano che sono poche le aziende meridionali del settore in grado di competere in campo internazionale.

Tra le società di capitale, circa 8.000 nel Mezzogiorno e 1.600 nella Regione Puglia, più del 75%, non hanno superato nel 2008 i 500 mila euro di fatturato, il 30% non è arrivata nemmeno a 50 mila Eeuro e solo il 3% ha superato i 5 milioni di fatturato.

Nel complesso, a fine 2009 nel Sud e Isole erano attive 21.283 imprese di Ict (escluse quelle individuali), 3.520 delle quali in Puglia. 12.446 erano di servizi informatici, 3.584 di commercio all'ingrosso di sistemi, 3.410 di fabbricazione, 1.209 di Tlc e call center, 634 di ricerca e sviluppo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here