LG Electronics acquisisce WebOs da Hp

Il sistema operativo open source acquisito da Hp con gli asset di Palm passa in mani coreane. Un’operazione che LG indirizza verso lo sviluppo di nuovi servizi digitali di prossima generazione.

Ora che la scelta sembra definitivamente orientata sui due fronti Windows e Android, restava, negli asset di Hp, WebOs, il sistema operativo acquisito a suo tempo dalla società di Palo Alto da una Palm ormai consegnata agli annali della storia dell'Ict.

E WebOs, coerentemente con il piano di rifocalizzazione ampiamente annunciato dal Ceo di Hp Meg Whitman, ha trovato una nuova casa.
WebOs è stato infatti acquisito da LG Electronics, che ne ha rilevato codice sorgente, documentazione, risorse ingegneristiche, siti web correlati, oltre alle licenze di utilizzo di parti di proprietà intellettuale di Hp da utilizzare con i prodotti WebOs, inclusi i brevetti acquisiti a suo tempo da Palm e relativi a tecnologie fondamentali per il sistema operativo e per la user interface.

Obiettivo di LG Electronics è utilizzare le tecnologie WebOs nel quadro delle strategie di sviluppo delle Smart Tv di prossima generazione.
In particolare, è intenzione della società coreana utilizzare il know how acquisito con WebOs per potenziare lo sviluppo di servizi Internet innovativi attraverso una molteplicità di dispositivi.
Tra gli asset al centro dell'acquisizione anche i laboratori di Sunnyvale e San Francisco, che diverranno dunque il nuovo polo R&D di LG Electronics.

Per quanto riguarda i termini specifici dell'accordo, LG acquisisce la proprietà die progetti Open WebOS ed Enyo, mentre Hp manterrà la proprietà intellettuale degli asset Palm in area cloud computing. Hp continuerà inoltre a supportare gli utenti Palm esistenti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here