L’Europa si attrezza contro il caos del 2000

Esperti di tutta l’Unione Europea si sono incontrati a Londra per cercare di fare il punto sulle possibili soluzioni per prevenire il caos atteso con l’avvento dell’Anno 2000, quando i computer potrebbero non riconoscere le nuove date, mettendo cos

Esperti di tutta l'Unione Europea si sono incontrati a Londra per cercare
di fare il punto sulle possibili soluzioni per prevenire il caos atteso con
l'avvento dell'Anno 2000, quando i computer potrebbero non riconoscere le
nuove date, mettendo così a repentaglio servizi di base eventualmente non
riaggiornati.
L'incontro, promosso dal ministro per il commercio Barbara Roche aveva
l'obiettivo di chiarire la situazione e mettere a punto strategie comuni.
Lo stesso tema, per altro, sarà oggetto di discussione in un summit del
gruppo degli otto, che dovrebbe aver luogo in questo stesso mese.
Al momento, Gran Bretagna e Olanda sembrano essere i Paesi più consapevoli
della portata del problema, soprattutto per quanto riguarda gli impatti
sulle piccole e medie aziende.
Anche da Washington arriva un allarme: troppi paesi starebbero
sottovalutando la questione e potrebbero giungere impreparati alla fine del
secolo. Dalla Cia, infatti, si sostiene che Canada, Gran Bretagna e
Australia sarebbero quasi pronti, mentre Asia e Sud America mostrano già u
n
notevole ritardo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here