L’Erp nelle fondamenta dei mutamenti strategici in Riello

Con l’Enterprise resource planning Diap@son di Formula, la società veneta, che produce bruciatori industriali, ha potuto unificare i sistemi informativi delle varie sedi, mantenendo le caratteristiche peculiari di ognuna e garantendo l’accesso via Internet

Una forte espansione, sia sul mercato italiano sia su quello
internazionale, ha caratterizzato il recente passato di Gruppo Riello. Un
momento particolarmente significativo ha coinciso con l'acquisizione di Beretta
(caldaie), avvenuta nel 1998, da cui è scaturita la necessità di aggiornare il
sistema gestionale. L'obiettivo principale era quello di procedere
all'unificazione dell'intero gruppo, a partire dal controllo di gestione,
risolvendo nel contempo le problematiche legate all'introduzione dell'euro.
Riello disponeva già di un sistema proprietario evoluto su mainframe, mentre
l'ambiente It di Beretta, basato su As/400, era sottodimensionato rispetto alle
necessità operative originate dalla fusione.
«La nostra intenzione
- ha spiegato Guido Berardo, responsabile It di Riello -
era quella di rispettare la distinzione fra le varie società facenti parte
dell'organizzazione. Il sistema, pur dando luogo a una connessione fra i diversi
poli, non avrebbe dovuto imporre vincoli o limitazioni al modo di lavorare di
ciascuno di essi
». La scelta della soluzione gestionale è ricaduta su
Diap@son, la piattaforma Enterprise resource planning di Formula, anche per
«la sicurezza di poter dialogare con un produttore italiano, attento alle
esigenze di realtà della nostra dimensione
», ha affermato Berardo,
sottolineando anche la volontà di contare su un vendor in grado di farsi parte
attiva nel progetto. L'effettiva collaborazione tra le due società è
testimoniata anche dal lavoro svolto congiuntamente sui moduli Internet di Diap@son.
«Il Gruppo Riello - ha dichiarato
Mauro Osella, project leader di Gruppo Formula per la soluzione specifica -
aveva la necessità di rendere il sistema di gestione accessibile dal Web proprio
mentre noi stavamo progettando la nuova generazione del nostro Erp in versione
totalmente Internet oriented
».
A questo si aggiungeva l'esigenza di
dotare l'impianto Beretta situato a Lecco di un sistema It "pilota", che potesse
fungere da riferimento per l'aggiornamento dei sistemi degli altri stabilimenti
del gruppo. «Un aspetto importante - ha commentato Berardo - è
legato all'elevato grado di personalizzazione che abbiamo voluto introdurre
nelle varie sedi, al fine di salvaguardarne l'indipendenza operativa
». La
modularità di Diap@son ha consentito di ottenere una soluzione Erp omogenea,
nonostante le singole implementazioni, per un totale di quattro, differiscano
sostanzialmente le une dalle altre.
«Il progetto - ha proseguito il
manager - ha comportato la sostituzione delle unità mainframe e As/400 in
precedenza utilizzate nelle nostre sedi con un nuovo ambiente Hp-Ux.
L'affiancamento di Formula è stato determinante e del tutto in linea con le
previsioni prospettateci all'inizio del progetto
».

Presente
e futuro del progetto

L'esperienza di Riello con Diap@son è tuttora
in corso. «Per l'immediato futuro puntiamo ad accentrare le funzioni
gestionali
- ha evidenziato Berardo -. L'obiettivo per quest'anno è di
unificare concettualmente i vari sistemi Diap@son in una singola configurazione.
Rispetto a quattro anni fa, abbiamo una conoscenza più approfondita della
soluzione che ci permetterà di ottimizzare il ricorso alle funzionalità
prepacchettizzate piuttosto che optare per nuove procedure. A ciò farà seguito
un'ulteriore sfida che verterà sull'estensione del sistema alle nostre
consociate estere, al fine di competere al meglio sul mercato
internazionale
».
Tra la fine del 2001 e i primi sei mesi di quest'anno,
Riello ha avviato due progetti importanti per l'area It, il primo dei quali,
ancora in fase embrionale (i tempi previsti sono abbastanza lunghi) e inerente
la supply chain, vede coinvolto Gruppo Formula in partnership con Tools e
Cybertec. La soluzione dovrebbe coprire dalla previsione della domanda alla
pianificazione della distribuzione, passando per la schedulazione delle attività
produttive. Il secondo progetto concerne l'unificazione, a livello di gruppo,
dei sistemi di gestione del personale. In quest'ultimo caso, Formula non è
coinvolta, non avendo un applicativo dedicato.
«A corollario - ha
specificato Osella - doveva partire la revisione del sistema informativo
gestionale a livello di gruppo, che è stato però rinviato
».


La soluzione ai problemi
Per quanto riguarda
l'installazione dell'Erp, la problematica maggiore che si è verificata è stata
quella dell'integrazione tra le varie release gestionali. Le installazioni
fisiche in Riello sono quattro, tutte di release di Diap@son diverse (si va da
una 3.3 a una 4.7). Inoltre, ogni installazione ha avuto implementazioni
localizzate (per ragioni di funzionalità diverse nelle varie realtà del gruppo).
Tutto ciò ha portato a una serie di problematiche connesse allo scambio dei dati
tra i vari stabilimenti e le diverse società. «Il percorso intrapreso, e
migliorato nel corso del tempo
- ha concluso Osella -, è stato quello
di "pensare" soluzioni valide per tutto il gruppo, indipendentemente dalle
specificità locali, costruendo modelli organizzativi che fossero funzionali allo
scopo. Si è quindi lavorato sia sugli applicativi che sui modelli organizzativi,
anche se i progetti non sempre hanno seguito uno sviluppo
lineare
».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here