L’Emilia Romagna investe in internazionalizzazione e startup

Team_Mondo_Ufficio_Workplace startup

La Regione Emilia Romagna ha stanziato 10 milioni di euro per sostenere i processi di internazionalizzazione di piccole e medie imprese che non hanno mai affrontato, o solo saltuariamente, i mercati esteri.

Saranno sostenuti progetti dal valore minimo di 50mila euro con un contributo pari al 50% del costo, fino a un massimo di 100mila euro per le imprese singole e fino a 400mila euro per le reti d’impresa.
Sono ammesse a partecipare al bando le imprese con 1 milione di euro di fatturato.
Il bando aprirà il 15 marzo 2016 e resterà aperto per tutto l’anno con meccanismo a sportello.

Alle startup innovative, il Por Fesr destina invece un bando di 6 milioni di euro sia per supportare la nascita di nuove imprese emiliane a elevato contenuto di conoscenza sia per progetti di espansione di quelle già esistenti. L’intervento è rivolto sia alle startup tecnologiche per sviluppare i risultati di attività di ricerca, sia alle startup digitali dell’industria creativa, del wellness e dell’innovazione sociale e dei servizi ad alta intensità di conoscenza.

Il bando aprirà il 1° marzo e rimarrà aperto fino al 30 settembre 2016.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

1 COMMENTO

Comments are closed.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome