Legge 181/89 per il rilancio delle aree industriali: nuove modalità

I contributi sono concessi alle piccole, medie e grandi imprese nei territori ammissibili

Il Ministero dello Sviluppo economico ha reso disponibile sul proprio sito, in attesa di pubblicazione nella GURI, il testo del DM 8 gennaio 2009 con cui sono state dettate le nuove modalità applicative della legge 181/89 in particolare con l'adeguamento al Regolamento CE 800/2008.


I contributi sono concessi alle piccole, medie e grandi imprese nei territori ammissibili (riconducibili cioè ad un elenco di comuni previsti dalla legge e dalle successive estensioni) localizzati in area 87,3,c e 87,3,a, mentre nei restanti territori ammissibili accedono alle agevolazioni solo le PMI. I massimali di aiuto sono stabiliti sulla base della carta degli aiuti a finalità regionale e sulla base del regolamento 800/2008.


Nel decreto sono altresì indicate le spese ammissibili, gli interventi finanziati, i settori esclusi e ammessi.


Le agevolazioni sono gestite dall'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa.


(per maggiori approfondimenti vedi Finanziamenti e credito, Novecento Media)

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here