Le reti mobili spingono il Carrier Ethernet

Secondo Infonetics Research, il mercato degli apparati Carrier Ethernet galopperà nei prossimi anni, forte soprattutto degli investimenti in trasformazione delle reti legacy in reti di nuova generazione.

Secondo Infonetics Research il mercato degli apparati Carrier Ethernet, sensibilmente cresciuto nel 2010 con un +43%, nel 2011 è aumentato ancora del 13,4%, raggiungendo un valore complessivo di 31,7 miliardi di dollari.

La società di ricerca è convinta che la tendenza positiva continuerà anche nei prossimi anni, dato che si prevede che gli operatori investiranno complessivamente 186 miliardi di dollari in apparati Carrier Ethernet per i progetti di trasformazione delle reti IP di tipo legacy in reti di nuova generazione.

La tendenza è guidata dai principali operatori a livello mondiale: British Telecom, Belgacom, Swisscom, Telstra, FT-Orange, Verizon, AT&T, Ntt, Kddi e China Mobile.

L'area di maggiore crescita per il Carrier Ethernet nel 2011 è stata la dorsale delle reti mobili, dove gli apparati IP/Ethernet hanno costituito il 93% del totale degli investimenti.

Una crescita che si è resa necessaria per l'evoluzione delle reti mobili, che devono sostenere un ingente traffico dati generato dalla crescita del numero degli smartphone e delle applicazioni in grado di gestire dei contenuti multimediali e, in particolare, contenuti video sia in area business che in area consumer.

Il segmento in cui si sono concentrati gli investimenti degli operatori è stato quello dei router IP, seguito dagli switch Carrier Ethernet e dagli apparati ottici.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here