Le Pmi e l’Ict secondo l’Anfov

L’analisi dell’Associazione per la convergenza nei servizi di comunicazione sul comportamento delle imprese

L'Anfov, l'Associazione per la convergenza nei servizi di comunicazione, nel
suo ultimo rapporto ha fotografato la domanda di sistemi e servizi nelle Pmi
italiane. Si tratta di un universo di 4,3 milioni di imprese delle quali 2,7
milioni possiede almeno una linea telefonica fissa business, 1,4 una linea
telefonica mobile business, 2,4 milioni l'accesso a Internet e 1,7 milioni
l'accesso in banda larga.
Solo 826.000 aziende sono
dotate di un Pbx (il centralino telefonico tradizionale), mentre la rete interna
ce l'hanno poco più di cinquecentomila imprese, l'Intranet 340.000 e il Voip
poco meno di 140.000 aziende.




Entrando nel dettaglio del rapporto
si scopre che nel 2005 la domanda di mercato delle Pmi è stata influenzata dalla
crescente esigenza delle imprese con 50-100 addetti di servizi di managed
hosting e housing di servizi e applicazioni aziendali guidata dalla necessità di
utilizzare servizi Web soprattutto per applicazioni Intranet/Extranet. Motivo di
sviluppo arriva anche dalla diffusione della banda larga che ha sostenuto la
diffusione delle reti locali senza fili Ip-Vpn multiservizio (ovvero voce-dati
over Ip) nelle aziende medie e plurisede e dalle preoccupazioni rugardo la
sicurezza soprattutto da parte delle imprese che operano su mercati esteri e
gestiscono on line processi di vendita.




In particolare le imprese che stanno
mostrando
una maggiore sensibilità all'offerta di servizi Ip based sono
le aziende plurisede con in media cinquanta addetti prevalentemente localizzate
nella Pianura Padana e nel Nord-est con reti di vendita, stabilimenti di
produzione e partner nei Paesi dell'Est europeo e in Oriente. Le imprese di
minori dimensioni intorno ai dieci addetti, anche se mostrano un'alta
penetrazione di Internet, presentano ovviamente un profilo più differenziato per
settore di attività. La banda larga è diffusa nel settore dei servizi
professionali e della finanza, mentre gli esercizi pubblici e il settore del
commercio continuano a rappresentare il fanalino di coda in termini di
diffusione e utilizzo di prodotti e soluzioni Ict.


Le microimprese con 1-3 addetti e
Soho mostrano invece una sensbilità maggiore verso le offerte di connettività a
banda larga anche su rete mobile e alle nuove offerte di servizi di
comunicazione e messaging dove il ruolo più importante è quello degli Sms, Mms
ed e-mail seguiti da segreteria telefonica e fax.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here