Le Marche con Telecom contro il digital divide

Firmata un’intesa per coprire le zone non ancora raggiunte dalla banda larga

Regione Marche e Telecom Italia hanno siglato una lettera di intenti per ridurre il digital divide sul territorio marchigiano attraverso tutte le tecnologie disponibili. Il 15% della regione, infatti, non è ancora dotato di banda larga.


L'accordo prevede la copertura del territorio con collegamenti fino a 7 Mbits entro il 2010 e in seguito, entro il 2012, con collegamenti fino a 20 Mbits legati alla realizzazione della nuova rete in fibra ottica.


Per il raggiungimento degli obiettivi dell'accordo e garantire la condivisione delle informazioni sulle reciproche iniziative e verificare gli impegni assunti, sarà costituito un comitato paritetico, a cui parteciperà anche Infratel Italia. La collaborazione tra Regione e Telecom attua le previsioni progettuali del Piano telematico regionale, che prevede un finanziamento di 45 milioni per garantire la copertura delle aree attualmente non servite dalla larga banda. Gli interventi di posa in opera della fibra ottica vuole anche ottimizzare gli investimenti in opere civili che sono stati effettuati dalla Regione Marche e dagli Enti locali. L'intesa triennale prevede, inoltre, la collaborazione tra le parti per lo sviluppo e l'avvio di nuovi servizi di di pubblica utilità fruibili attraverso le connessioni ad Internet veloce.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here