Le distribuzioni supportano CarrierGrade Linux

La versione 2 migliora aspetti quali clustering e sicurezza

15 ottobre 2003 L'Open Source
Development Lab
ha ricevuto supporto da parte di numerose distribuzioni
Linux per l'ultima versione di Carrier-Grade Linux , uno
standard introdotto un anno fa per migliorare l'appeal del sistema operativo nei
confronti del mercato delle telecomunicazioni. 
Miracle Linux,
MontaVista Software, SuSE Linux, e Turbolinux
hanno infatti reso noto
che supporteranno Cgl versione 2, che fornisce linee guida per migliorare
aspetti quali clustering, high availability e sicurezza.
In particolare,
le funzionalità di clustering  dovrebbero consentire ai produttori di
apparati di telecomunicazioni di offrire servizi di early fault detection,
failure confinement, localizzazione e notifica degli errori, nonchè descrizione
dei modelli logici per l'accesso ai dati distribuiti.
Nella definizione delle
caratteristiche incluse nella versione 2 hanno pesato molto i contributi di
aziende quali Alcatel, Cisco Systems, Ericsson, Fujitsu, Nec
e Nokia.

Per la fine del prossimo anno, o al massimo all'inizio del 2005,
è previsto il rilascio della versione 3 delle specifiche.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome