Le difficoltà dell’Europa dei Pc

I dati di Gartner mostrano una regione in calo del 10% e indicano prospettive difficili anche per i trimestri a venire.

Anche Gartner ha rilasciato le sue stime trimestrali relative all'andamento del mercato pc mondiale nel primo trimestre dell'anno.
La società parla di un calo nell'ordine del 6,5% a 67,2 milioni di unità e sottolinea, come del resto ha fatto anche Idc, come in questo momento si stia assistendo a un riassortimento degli stock da parte degli operatori di canale. Un segnale che, pur non potendosi interpretare come indice di ripresa del mercato, per lo meno è sintomo di un rallentamento della crisi.

Interessante la disamina dell'andamento del comparto nell'area Emea. Il numero dei pc venduti ha raggiunto i 22,7 milioni di unità nel primo trimestre dell'anno,con un calo del 10,2% rispetto al pari periodo dell'anno precedente. E un calo a doppia cifra, su questo mercato,non si registrava dal 2001.

L'area Emea è caratterizzata dal testa a testa tra Hp e Acer. Prima Hp, con 4,74 milioni di unità vendire e un calo del 5,3% rispetto al pari periodo dello scorso anno, seconda Acer, con 4,422 milioni di unità, in crescita del 20% anno su anno. Dell è al terzo posto, con 2,123 milioni di pezzi, con un regresso del 25,4%, seguita a buona distanza da Toshiba, con 1,469 milioni di unità(+8,6%) e da Asus che con i suoi 942.000 pezzi si posiziona quinta, in calo del 2,4%.

Tra le maggiori economie dell'area Emea, Francia e Germania registrano tassi di crescita minimi, mentre il Regno Unito è in deciso regresso. Nell'Europa Centrale e Orientale, mostrano segni negativi Russia, Ucraina e i Paesi del Baltico, in regresso del 25%.Nell'area Mediorientale, infine, continua il calo della Turchia, raggiunta nella curva discendente anche da Emirati Arabi e Kuwait, prima in qualche modo esenti dai forti segnali di crisi.

Per quanto riguarda le prospettive di breve termine, non sono rosee. I mini-notebook dominano il mercato, ma di fatto cannibalizzano gli acquisti indirizzati a modelli full-functional. Secondo Gartner ancora il seocnod trimestre resterà in calo, e sempre nell'ordine del 10%, con possibilità di ulteriori peggioramenti anche nella seconda metà dell'anno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here