Le componenti di .Net diventano uno standard

Microsoft ha ottenuto la ratifica delll’Ecma (European computer manufacturers association) per il linguaggio di programmazione C Sharp e la Common language infrastructure (Cli).

Microsoft ha ottenuto per il linguaggio di programmazione C Sharp e la Common langage infrastructure (Cli) la ratifica da parte di un importante organismo di standardizzazione europeo, l'Ecma (European computer manufacturers association). L'approvazione è arrivata ad appena un anno dalla presentazione ufficiale, avvenuta nell'ottobre del 2000. La decisione di sottoporre le due architetture software a un processo di standardizzazione fa parte della strategia per il rafforzamento del linguaggio Xml e delle iniziative che si basano su questa evoluzione dei linguaggi Web. Tutto ciò potrebbe rappresentare il definitivo via libera per il lancio di Visual Studio.Net, la piattaforma di sviluppo che proprio in C Sharp e Cli trova le sue fondamenta. L'uscita ufficiale del prodotto potrebbe slittare al 2002, dopo che gli sviluppatori Microsoft avranno eliminato i bachi e finalizzato il codice. I due freschi "promossi" avevano quasi certamente un posto prenotato all'interno della suite, ma ora si tratterà di apportare le modifiche necessarie, per uniformarsi alla versione standardizzata da Ecma. La ratifica Ecma potrebbe garantire al nucleo della strategia di servizi Web promossa da Microsoft un'adozione ancora più estesa e direttamente sancita da un rappresentante autorevole dell'industria informatica.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here