“L’e-commerce “”globale”” nei progetti di RosettaNet”

é stato battezzato eConcert e si tratta di uno standard basato su Xml che permetterà ai membri del consorzio, che include fra gli altri anche le varie Ingram Micro (guida operativa del consorzio stesso), Ibm, Hp, Compaq e Toshiba, di dial …

é stato battezzato eConcert e si tratta di uno standard basato su Xml che
permetterà ai membri del consorzio, che include fra gli altri anche le
varie Ingram Micro (guida operativa del consorzio stesso), Ibm, Hp, Compaq
e Toshiba, di dialogare attraverso il Web per aggiornare e condurre le
transazioni commerciali fra produttori, distributori e rivenditori, system
integrator e utenti finali. RosettaNet eConcert diventerà a tutti gli
effetti uno standard operativo per tutti i membri del gruppo a partire dal
2 febbraio del 2000, ma già dalla fine di questo mese saranno verificati i
primi tre progetti pilota relativi ai cosiddetti Partner Interface
Processes (Pip), ovvero sia i programmi che regoleranno il flusso delle
operazioni on line lungo tutta la catena del valore. La scelta del
linguaggio Xml come unico formato base per l'architettura eConcert trova le
proprie motivazioni, hanno sottolineato i portavoce del gruppo, nei
vantaggi che il nuovo standard di markup esteso riesce a garantire sul
fronte della distribuzione e della gestione di documenti e dati attraverso
la Rete in segmenti di mercato verticali.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here