L’e-commerce cresce. Più lentamente

Il rapporto Assinform anticipa i dati dell’osservatorio del Politecnico. Il fatturato sale del 42%

L'e-commerce continua a crescere anche se un po' meno rispetto al passato. I dati di per consuntivo 2005 stimati dal Politecnico di Milano in collaborazione con Anee-Assinform (la presentazione ufficiale è prevista per la prossima settimana) indicano per il 2005 una crescita del 42% rispetto al 2004 che aveva messo a segno una performance del 72%. 2,8 miliardi di euro è il fatturato del commercio elettronico italiano contro 1,9 miliardi dell'anno precedente.

Il rallentamento ha coinvolto tutti i principali comparti a partire dal turismo che rimane comunque il segmento leader con una quota del 43% pari a 1,2 miliardi di euro. Altri settori importanti sono quello assicurativo che guadagna una fetta del 12% sul totale delle vendite e l'informatica che con l'elettronica vale l'11%.
Il ridotto tasso di crescita dl settore turistico (50% contro il 150% dello scorso anno) può essere spiegato considerando il significativo tasso di penetrazione raggiunto dalla vendite on line (5%) sul totale delle vendite del settore, e con l'interruzione dell'attività di una compagnia aerea low-cost che realizzava gran parte delle vendite su Internet.
Nonostante la crescita il mercato italiano rimane molto concentrato. Il 70% delle vendite arriva infatti da una ventina di operatori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here