Le aziende esitano di fronte a Linux

Goldman Sachs ha appena pubblicato un rapporto in cui viene analizzata la propensione alla spesa in soluzioni informatiche sulla base delle risposte fornite da cento dirigenti di aziende elencate nella classifica Fortune 1000.

In quest'ultimo anno si è parlato moltissimo del sistema operativo Linux e dei suoi vantaggi per gli utenti aziendali, ma almeno per il momento il mondo del business non sembra disposto a precipitarsi verso la nuova realtà. Moltissime grandi aziende hanno preso in considerazione Linux e in parecchie casi hanno avviato dei progetti pilota, convertendo al sistema operativo open source le macchine meno critiche per la conduzione dei loro affari. Il quadro economico negativo, potrebbe tuttavia spingere diversi operatori verso implementazioni più robuste. Ma questo solo in teoria. La pratica per il momento sembrerebbe andare contro l'entusiasmo mediatico nei confronti dell'open source. Goldman Sachs ha appena pubblicato un rapporto in cui viene analizzata la propensione alla spesa in soluzioni informatiche sulla base delle risposte fornite da cento dirigenti di aziende elencate nella classifica Fortune 1000. Il quadro generale che ne emerge non è certo sorprendente: La spesa nel 2002 subirà una sensibile contrazione. Le cose più curiose si annidano nei dettagli: aree come il software per la gestione della suppky chain e Linux si collocano entrambe nella parte più bassa delle liste di priorità di investimento. Mentre Windows 2000 e Xp sembrano attirare molta attenzione da parte dei manager dei sistemi informativi, Linux è praticamente assente. Notevole invece l'enfasi sulla sicurezza di rete. Il 65% delle persone interrogate dichiara di non aver fatto alcun piano di spesa relativamente a Linux e il 24% afferma di voler utilizzare il sistema solo a complemento delle soluzioni già implementate su Windows e Unix. Ferve anche il dibattito sull'effettiva convenienza di Linux quando vengono prese in considerazioni tutte le voci di spesa, inclusi i costi di implementazione e supporto.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here