Le applicazioni real time in Infostrada

L’operatore di fonia ha adottato il middleware di Iona Technologies per migliorare la fornitura di servizi di telecomunicazione

Gli operatori di Tlc come Infostrada stanno
passando dalla fornitura dei servizi di fonia voce a una più ampia gamma di
offerte a valore aggiunto, disponibili tramite canali come portali Web,
telefoni cellulari o call center. La possibilità di utilizzare applicazioni
in tempo reale è un requisito fondamentale per garantire l'efficienza
delle attività gestite. Tali applicazioni, infatti, garantiscono una
piattaforma convergente per la fornitura di servizi di Tlc.
Le
caratteristiche dell'ambiente distribuito di Infostrada richiedono un
modello architetturale standardizzato e un approccio orientato agli oggetti.
L'infrastruttura implementata, basata su Corba, integra una piattaforma che
consente di soddisfare le esigenze di supporto agli utenti dei servizi di
ultima generazione. «I servizi forniti da Iona ci permettono di ridurre
i tempi iniziali di introduzione delle nuove applicazioni sul mercato e di
offrire in modo rapido gli aggiornamenti
- ha detto Massimo Cervini,
technical architect della divisione Np&Ss di Infostrada -. Tutto ciò
si concretizza in vantaggio competitivo, tramite un'offerta sempre più
veloce di servizi di Tlc ad alta qualità
».

Dove vincono gli
oggetti
Architettura standard e approccio object oriented, quindi,
sono stati i fattori discriminanti nella scelta, che è ricaduta sui prodotti
OrbixOtm (Object Transaction Monitor) e iPortal Application Server di
Iona. Infostrada ha integrato la tecnologia Corba di Iona per
l'implementazione dell'infrastruttura middleware, in particolare per le
attività di sviluppo degli Operating support system. L'ambiente di lavoro
prevede la coesistenza di ambienti Hp-Ux 10.2 e Hp-Ux 11 con sistemi basati
su Windows Nt. L'architettura doveva mostrarsi in grado di supportare circa
700 utenti e un carico di lavoro di 45mila transazioni giornaliere. Iona ha
offerto supporto diretto al progetto. Gli specialisti della divisione Global
Service, infatti, hanno lavorato a fianco del reparto Network Process and
Support System del carrier. È stato anche stilato per il cliente un rapporto
sull'architettura, per supportare le unità operative nello sviluppo
della nuova piattaforma e nella migrazione a un approccio a
componenti. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here