Le acquisizioni estive di Cisco

Il bilancio estivo delle acquisizioni di Cisco assomma a due. Di un certo rilievo appare quella di NuSpeed, che le consente di ampliare il proprio raggio d’aazione nel settore dello storage di rete. NuSpeed, infatti, sviluppa tecnologia che connette ar …

Il bilancio estivo delle acquisizioni di Cisco assomma a due. Di un
certo rilievo appare quella di NuSpeed, che le consente di ampliare
il proprio raggio d'aazione nel settore dello storage di rete.
NuSpeed, infatti, sviluppa tecnologia che connette architetture San a
reti Ip, attraverso il protocollo iScsi. Essa sarà ora implementata
sulla gamma di prodotti Man, Lan e Wan di Cisco. Lo stesso
costruttore, insieme a Ibm e SanGate, ha quest'anno presentato una
proposta di standard all'Ietf che usa lo Scsi su Tcp come leva per
interconnettere la San a Ip. Per rafforzare il proprio impegno nel
settore, Cisco ha creato una nuova business unit Enterprise, che sarà
guidata dal Mark Cree, attuale Ceo di NuSpeed e nella quale
confluiranno i dipendenti dell'azienda, acquisita per 450 milioni di
dollari.
Quasi negli stessi giorni Cisco si è assicurata anche Komodo
Technology, specializzata nello sviluppo di dispositivi di voce su
protocollo Ip (VoIp). Secondo i termini dell'acquisizione, le azioni
Cisco, per un valore complessivo di circa 175 milioni di dollari,
saranno scambiate con tutte le azioni non ancora collocate e le stock
option di Komodo. Questa transazione include un investimento di
minoranza già effettuato da Cisco nel marzo 2000. L'acquisizione
potenzia le soluzioni di Cisco rivolte ai Service Provider, verrà
contabilizzata come esborso, dovrebbe essere completata nel primo
trimestre dell'anno fiscale 2001.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here