L’Azienda sanitaria di Firenze scommette su dati coerenti

Un’infrastruttura di integrazione ed ETL, basata su Java e Xml, ha permesso di razionalizzare le fonti

L'Azienda sanitaria di Firenze è stata istituita nel gennaio del 1995 dalla riunificazione della gestione dei servizi socio-sanitari (sia territoriali che ospedalieri) in precedenza erogati dalle 10 ex Unità sanitarie locali presenti sul territorio della provincia di Firenze, con esclusione del comune di Empoli. Con una competenza territoriale di 33 comuni e un bacino d'utenza di circa 800.000 abitanti, rappresenta una delle più grandi realtà sanitarie di tutto il territorio nazionale, con un ammontare di costi per servizi erogati pari a 630 milioni di euro nel 2005. L'azienda conta circa 7.000 dipendenti, suddivisi in 6 presidi ospedalieri e oltre 100 servizi territoriali come ambulatori e distretti.


L'ambiente It di riferimento è costituito da circa un centinaio di server di varie dimensioni e potenza elaborativa, prevalentemente in ambiente Unix (soprattutto Linux e Tru64) e da circa 4.000 postazioni desktop, per la maggior parte con sistema operativo Windows precaricato. Nel 2004, è stato avviato un progetto che si proponeva di fornire alla direzione gli strumenti per il controllo e il supporto decisionale in merito ai processi sanitari e contabili. I responsabili It hanno avviato una selezione dei diversi software e sono giunti alla decisione di adottare l'applicativo di integrazione dati ed ETL (estrazione, trasformazione e reimmissione) di Sunopsis. «La scelta è ricaduta su questa tecnologia - ha esordito Simone Aveotti, collaboratore tecnico professionale dell'area Organizzazione e Sistemi, Applicazioni e Architetture Dati dell'Azienda sanitaria di Firenze - soprattutto in virtù del fatto che si basa su linguaggio Java e sull'eXtensible markup language. L'adozione di questi standard de facto ha consentito la facile integrazione della piattaforma di Sunopsis con l'infrastruttura esistente».


Il progetto è stato avviato nel settembre del 2004 «ma, già da fine ottobre, con un impegno stimabile intorno a 30 giorni-uomo per ciascuna delle due persone impegnate, siamo stati in grado di fornire dati per il controllo di gestione», ha chiarito il collaboratore. Nell'iniziativa sono state coinvolte 3 persone internamente (Aveotti stesso più altre due), mentre Sunopsis ha fornito un supporto, sia diretto (presso la sede dell'Asl) sia telefonico, variabile ma riconducibile, in media, a una persona. Il front end di presentazione dei dati integrati è stato sviluppato internamente e permette la consultazione via Web da parte di tutti i presidi ospedalieri e le sedi distaccate. «Oggi - ha precisato Aveotti - con l'introduzione a pieno regime della soluzione di integrazione dati, che sfrutta come repository un database Oracle, possiamo dire di essere in grado di tracciare con facilità il processo di ETL dai database sanitari ed economico-amministrativi, tutti MySql nella versione 4.1».


Attualmente, gli oltre 200 dirigenti dell'azienda sanitaria possono contare su dati consistenti e uniformi. «In futuro - ha concluso il tecnico - il progetto evolverà nella direzione della mappatura di tutte le sorgenti informative, che non è attualmente conclusa, ma che prevediamo di completare entro la fine dell'anno».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here