Lavoro Ict: le figure e le retribuzioni in crescita

Grazie a device mobili, il cloud e Big Data, il settore Ict si sta trasformando e continua a mostrare segni di consolidamento della ripresa, con opportunità di recruitment per alcune figure professionali in crescita rispetto all’anno scorso.

Questo è quanto emerge dall’edizione 2017 della Salary Guide, indagine annuale condotta da Hays su un campione di oltre 1.400 professionisti e 250 aziende, che fotografa l’andamento del mercato del lavoro in Italia.

Digital, mobile e big data: sono dunque i settori che risultano essere più vitali e di conseguenza maggiormente attivi nella ricerca di personale.

Tre figure in crescita

Sono diverse le posizioni aperte per figure altamente specializzate, come il Digital Strategist, capace di delineare i migliori piani di web marketing per promuovere brand awareness e prodotti, il Functional Analyst, che interpreta le esigenze del cliente traducendole in input per gli sviluppatori di software, e il Big Data Specialist, abile a gestire e archiviare grandi quantità di dati per anticipare i bisogni del mercato e produrre valore aggiunto per l’azienda.

Al contrario, figure specializzate in soluzioni applicative o infrastrutturali non innovative risultano più difficilmente collocabili.

La Salary Guide evidenzia le competenze chiave del professionista ideale nel settore IT: approfondite conoscenze tecnologiche, capacità di dialogare costruttivamente con le varie business unit e ottima padronanza della lingua inglese. A ciò si aggiunge un percorso accademico in ambito informatico o ingegneristico.

Salari consistenti

Per quanto riguarda le politiche retributive, i salari più consistenti (calcolati su un mensile lordo moltiplicato per 13 mensilità) vanno ai manager in ambito Business Solutions con uno stipendio annuo pari a circa 70.000 euro (ad esempio per i Business Unit Manager e i Business Process Manager).

Buone le performance degli Architect in ambito Development (65.000 euro) e degli Specialisti di soluzioni gestionali Sap (60.000 euro).

Infine, in ambito Systems Solutions i professionisti più pagati risultano essere i Database Manager (60.000 euro) e i Senior Systems Engineer (50.000 euro).

Buste paga meno pesanti, invece, per i programmatori e i tecnici di hardware solution, soprattutto se junior, con paghe annuali che si aggirano intorno ai 35.000 euro.

I dati e le tabelle retributive della nuova edizione dell’indagine sono disponibili cliccando qui.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here