L’attivazione mette in crisi Symantec

La procedura di attivazione di Norton Antivirus 2004 dà qualche problema. La società cerca una soluzione

3 novembre 2003 Qualche problema affligge gli utenti della
versione 2004 di Norton Antivirus. Secondo quanto ammesso dalla
stessa Symantec, dopo aver correttamente installato in
programma, e dopo averlo attivato utilizzando la procedura di attivazione
prevista nelle ultime versioni del prodotto, molti utenti si trovano infatti
costretti a re-inserire il codice di attivazione ogni volta che riavviano i loro
pc.
Per di più, dopo un certo numero di reboot, il programma si disattiva,
come se fosse scaduto il periodo di valutazione gratuita. Sul proprio sito
Internet, Symantec ammette l'esistenza del problema e dichiara di non conoscerne
la causa né di essere in grado al momento di risolverlo.
Invita pertanto gli
utenti a installare una utility scaricabile dal sito stesso, denominata
Symantec Automated Support Assistant”, che raccoglie
informazioni sulle configurazioni presenti sulle macchine, nella speranza che
tutto ciò contribuisca all'identificazione del problema e alla sua soluzione.

Come Microsoft e altri produttori di software, anche Symantec da qualche
mese ha introdotto la procedura di attivazione per i propri prodotti, nella
speranza di limitare il fenomeno della pirateria e della contraffazione. Ma non
è la prima volta che questa procedura si rivela in qualche modo difettosa, con
evidenti difficoltà per gli utenti e qualche imbarazzo per la società.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here