L’approccio alla compliance

«Le norme e le leggi che vengono fatte sono abbondantemente sorpassate dalla tecnologia e dai tempi e anche abbastanza buffe nella loro applicazione, in quanto spesso sono redatte da avvocati, giuristi, persone che spesso hanno poca confidenza con la t …

«Le norme e le leggi che vengono fatte sono abbondantemente sorpassate dalla tecnologia e dai tempi e anche abbastanza buffe nella loro applicazione, in quanto spesso sono redatte da avvocati, giuristi, persone che spesso hanno poca confidenza con la tecnologia - ha sottolineato Paolo Beatini, Cio di Grandi Navi Veloci -. E quindi le fanno in modalità un po' strana, ed è del tutto evidente che, per esempio, riguardo al controllo della navigazione noi ricaviamo un grosso business dal Web, che deve essere sempre attivo altrimenti si perdono soldi. Per gestire queste cose bisogna avere gli strumenti giusti. Noi abbiamo preferito implementare con Deloitte un risk management e gestiamo tutte queste attività, e mettere a disposizione dei prodotti che ci consentono di migliorare la fruibilità del servizio che offriamo all'esterno. Per cui di solito siamo più avanti rispetto a quello che viene richiesto dalla compliance: l'unica cosa un po' fastidiosa è la burocrazia».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here