“L’anima “”mainframe”” di Sterling Software”

L’acquisizione di Texas Instruments Software (nell’estate del ’97, per 165 milioni di dollari) ha costretto Sterling Software a riorganizzare completamente la propria struttura e a dividersi in tre gruppi: Systems Management Group (Smg), Applications M

L'acquisizione di Texas Instruments Software (nell'estate del '97, per 165
milioni di dollari) ha costretto Sterling Software a riorganizzare
completamente la propria struttura e a dividersi in tre gruppi: Systems
Management Group (Smg), Applications Management Group (Amg), nel quale è
confluita l'attività di Texas Software, e Federal Systems. A parte
quest'ultima che segue il governo statunitense, le altre due sono presenti
anche in Italia; la Smg con il nome Sterling Software Italia e la Amg con
il nome di Sterling Software Italia II. Esiste poi, per complicare un po'
le cose, anche la Sterling Commerce, presente con una filiale anche in
Italia), ma che è una società completamente a se stante rispetto alla
Sterling Software di Dallas.
Sterling Software Italia (Smg), in occasione dell'arrivo al vertice del
nuovo amministratore delegato, Aldo Zanetti, proveniente dal Gruppo
Formula, ha presentato i risultati del primo trimestre dell'esercizio '98
(ottobre-dicembre). A livello modiale la società di Dallas ha conseguito
148,8 milioni di dollari (+53%), 42,1 dei quali realizzati da Smg (+33%),
mentre l'Amg è passata (per effetto dell'inserimento della divisione Texas
)
dai 22 milioni dello stesso periodo dell'esercizio '97 agli attuali 72,5
milioni. In Italia la divisione guidata da Zanetti ha realizzato 3,2
miliardi di lire, che rappresentano un forte incremento sull'anno
precedente e che fanno prevedere al manager una chiusura d'anno oltre i 18
miliardi di lire, contro i 14 dell'esercizio '97. Sterling Software Italia,
che secondo Zanetti è presente con le sue soluzioni software in 180 dei 19
5
siti mainframe attivi nel nostro Paese, affronta il mercato organizzata in
tre divisioni. La prima, Storage Management, offre la linea Sams:Diske
Sams:Vantage, che consente alle aziende di gestire, monitorare e
automatizzare i dati immagazzinati sia in ambienti mainframe che open
system. In quest'ambito si avvale della distribuzione di Selesta. La
divisione Operations Management, invece, supporta le grandi aziende nella
gestione delle applicazioni mission critical in rete, mentre Vm Software
offre soluzioni per l'ambiente Vm/Esa. Attualmente la nuova strategia di
prodotto annunciata da Smg si chiama "Business-Centric Automation" che si
pone l'obiettivo di gestire, automatizzare e risolvere i problemi che
nascono dal malfunzionamento di un sistema mission-critical in azienda. M.R.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here