LanDesk Management Suite arriva a quota 8

La società ha rilasciato la nuova versione del proprio prodotto di asset management, garantendo una maggiore facilità d’uso.

11 novembre 2003 Il monitoraggio e l'ottimizzazione delle infrastrutture It rappresentano temi ormai caldi all'interno delle strategie aziendali, intente a sfruttare al meglio le risorse interne tramite gli strumenti di asset management. Si colloca all'interno di questo segmento di mercato la nuova versione della Management Suite di LanDesk, rilasciata a breve distanza dalla numero 7. Improntata alla facilità d'uso, la suite mette ordine nell'intera offerta LanDesk, operando una generale "pulizia" di prodotto. Alla soluzione integrata in grado di offrire una gestione proattiva di desktop e notebook in ambienti eterogenei, costituita dalla stessa Management Suite, si aggiungono quattro addon specifici, Server Manager 8, System Manager 8, Handheld Manager 8 e Patch Manager 8. Il primo incrementa le prestazioni dei server e la loro disponibilità attraverso il provisioning dei sistemi operativi e delle applicazioni, offrendo una soluzione dei problemi in remoto. Il secondo controlla la disponibilità dei sistemi, la gestione della sicurezza e delle configurazioni, mentre il terzo gestisce i palmari. Patch Manager 8, presto in rilascio, si incarica, invece, della implementazione e del mantenimento della sicurezza applicativa in ambienti eterogenei attraverso un assessment delle vulnerabilità e una gestione automatizzata delle patch.
In dettaglio, le nuove funzionalità inserite in LanDesk Management Suite 8 includono un'amministrazione basata sui ruoli in grado di segmentare l'accesso alla console, caratterizzata da un design che facilita l'uso delle funzioni di migrazione, imaging del sistema operativo, asset management, controllo remoto, monitoraggio delle licenze, patch management e server management. La suite offre, inoltre, una migliorata distribuzione del software, riducendo il traffico sulla Wan. In particolare, l'uso della tecnologia LanDesk Peer Download alleggerisce il download dal server principale, distribuendo i pacchetti da computer della stessa subnet. La nuova suite offre anche strumenti di maggiori di reporting per monitorare tutte le periferiche con indirizzo Ip, incluso stampanti, router e appliance, e rintracciare asset non direttamente collegati in rete. Lo schema di database unico rende, infine, il prodotto scalabile fino a 200mila nodi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome