Lancom: la polvere non passa dall’access point

Il modello Iap-321, un dispositivo 802.11n, ha custodia in metallo a prova di infiltrazioni. Da usarsi per Wlan in ambienti dotati di restrittive normative antincendio.

Lancom Systems ha rilasciato lo Iap-321, un access point 802.11n dotato di custodia metallica a prova di polvere (grado di protezione Ip 50), con protezione antifurto.
Soddisfa le restrittive normative antincendio e supporta un ampio ventaglio di temperature operative, da -20 a +50°C.

Il dispositivo si indirizza a installazioni in edifici aperti al pubblico, nei controsoffitti, in magazzini con grandi quantità di polvere o in impianti di refrigerazione con temperature estreme.
lo Iap-321 opera bande di frequenza 2,4 o 5 GHz, in conformità con gli standard Wlan Ieee 802.11agn.

Le due interfacce di rete (1 Gigabit e 1 Fast Ethernet) supportano PoE standard (Ieee 802.3af), per ricevere alimentazione dal cavo di rete. Altre opzioni di alimentazione prevedono un adattatore AC o un connettore di alimentazione DC industriale, da 10 a 28 volt.

Le funzioni di sicurezza 802.11i, Wpa, Wpa2 garantisce che le trasmissioni siano al sicuro da attacchi, senza alcuna perdita nelle prestazioni, insieme a 802.1x e Tacacs+.

Supporta 8 Ssid per gestire contemporaneamente più reti wireless. Può operare in modalità stand-alone o o essere gestito da un controller Wlan.

L'access point supporta anche l'opzione Public Spot per la realizzazione di hotspot wireless.
Sarà disponibile dalla fine di febbraio

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here