La videosorveglianza passa dal telefonino

Gprs, Umts, Edge, telefonino e videocamera offrono oggi anche alle aziende con budget limitati soluzioni interessanti per la sorveglianza di uffici e magazzini.

La crescente diffusione della banda larga anche via
cellulare,  declinata in chiave Umts o Edge, rende disponibili e fruibili a costi
decisamente ridotti rispetto al passato una serie di servizi prima accessibili
solo a realtà con budget e risorse adeguate.
Come la
videosorveglianza.
E' questo un
tipico caso in cui la coniugazione di due strumenti ampiamente
diffusi (telefonino e videocamera) si traduce in un nuovo servizio accessibile a
piccole imprese, uffici o privati.
Con una gamma di personalizzazioni pressochè
illimitata: dal controllo su allarmi, al controllo su base oraria, al controllo
con chiamata da remoto.
Tra i produttori, una delle aziende più impegnate in
questo ambito è Nokia, che non solo ha sviluppato pacchetti
integrati che comprendono hardware (telefono e videocamera) e software dedicati,
ma ha anche già sviluppato una rete di vendita specializzata, con accordi anche
per la fornitura della connessione, per la commercializzazione di questo tipo di
soluzioni.
Tutte le informazioni sono disponibili direttamente sul sito
Internet della società.
Tra i fornitori di connettività, invece,
particolarmente sensibile al tema è 3, che ha sviluppato una
gamma piuttosto estesa di soluzioni che rispondono alle esigenze di Pubblica
amministrazione, aziende e privati.
Nove i partner tecnologici coinvolti:
A.P.Systems, Alosys, Dynamic Studio, Forward Information technology, Immedia
Data Communication, S&A, TCube, Teleca Solutions Italia, Web on 4.
Tra le
soluzioni già disponibili commercialmente, tanto per citare un esempio,
VideoPhone di S&A.
Si tratta di un videocombinatore
telefonico, costituito da una telecamera digitale a colori, una interfaccia Umts
e una scheda di gestione eventi.
Il sistema consente di visualizzare le
immagini della telecamera direttamente sul proprio cellulare Umts oppure da un
Pc remoto. Può essere collegato a qualsiasi sistema antintrusione che, in caso
di allarme, si connette direttamente al videofonino
dell'utente.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here