La via “italiana” alla Computer Forensics

Si chiama CAINE ed è un progetto Made in Italy per la protezione ed estrazione dei dati in ambito di indagini informatiche. Viene distribuito come “CD live”.

Giunta alla versione 1.0, è stata definita dai suoi autori "una distribuzione GNU/Linux per la computer forensics". Il prodotto, battezzato CAINE (acronimo di Computer Aided Investigative Environment), è infatti basato su Ubuntu (in particolare, sulla versione 8.04 LTS) ed integra una serie di strumenti selezionati che consentono di condurre indagini informatiche. Si chiama "computer forensics" (in italiano, "informatica forense") quella scienza che studia l'individuazione, la conservazione, la protezione, l'estrazione, la documentazione e ogni altra forma di trattamento del dato informatico che può poi essere utile in un processo giuridico.



CAINE è un progetto tutto italiano che vanta alcune caratteristiche peculiari: la distribuzione sotto forma di "CD live" rende e gli specifici software inseriti rende il prodotto altamente interoperabile. L'interfaccia appare molto "amichevole" e, per scelta degli sviluppatori, si è scelto di concentrare l'attenzione sull'impiego di software forensi noti ed efficaci.

Diversamente rispetto ad altri progetti similari, CAINE mette a disposizione dell'utente interfacce grafiche create "ad hoc" per tutti quei programmi che debbono, diversamente, essere eseguiti da riga di comando. Il prodotto, inoltre, è capace di preparare in modo semi-automatico ed incrementale tutta la documentazione ed il rapporto finale delle indagini svolte.

Mentre altre piattaforme non ripongono alcuna cura nei confronti delle varie legislazioni nazionali, CAINE appare adattabile alle diverse realtà legali.



Per l'acquisizione delle informazioni, CAINE mette a disposizione strumenti come "AIR", "Guymager" (per la creazione di file d'immagine da usare poi per l'indagine forense vera e propria) e "dd"; per un primo esame, "LRRP" (attività diagnostica per il riconoscimento delle caratteristiche della macchina oggetto di analisi); per l'attività di analisi "Foremost" (recupero di file basandosi sull'analisi delle rispettive intestazioni, parti finali o strutture dati interne), "Scalpel" (estrae file da un set di file d'immagine o da dischi raw), "SFDumper", "Fundl" (recupero di file cancellati), "TheSleuthKit - Autopsy" (consente di effettuare investigazioni sul contenuto di unità di memorizzazione e file di sistema). Tra gli altri software, "Ophcrack" (recupero delle password di accesso a Windows) e "Stegdetect (Xsteg)". L'elenco completo dei software integrati in CAINE è consultabile facendo riferimento a questa pagina.

Il sito ufficiale di CAINE propone due versioni, una delle quali destinata ai sistemi netbook (NBCaine).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here